IN SALUTE. Etichette dei prodotti alimentari come leggerle quando facciamo la spese

Saper leggere le etichette fa si che si possano distinguere i migliori prodotti tra quelli che ci sono in commercio, e poterli così mettere nel nostro carrello sapendo cosa stiamo acquistando

Di Redazione | Martedì, 10 Novembre 2020 07:06

 La dottoressa Lisa Cheli


Alcune informazioni indicate sono obbligatorie come: denominazione, elenco di ingredienti, tabella nutrizionale, data di scadenza, presenza di allergeni, quantità del prodotto, paese di origine/luogo di provenienza, modalità di confezionamento, condizioni di conservazione o uso, titolo alcolometrico nelle bevande alcoliche, nome o ragione sociale e indirizzo dell’operatore del settore alimentare, istruzioni d’uso per un adeguato utilizzo del prodotto.⁣⁣
⁣⁣
In particolare vorrei che vi concentraste su questi concetti:⁣⁣

Lista degli ingredienti-> sono in ordine decrescente per quantitativo, ovvero il PRIMO dell’elenco è il più concentrato, l’ultimo quello che si trova in minor %. Per scegliere un buon prodotto comunque è utile sapere che più la lista di ingredienti è CORTA, meglio è!⁣⁣
⁣⁣
Tabella nutrizionale-> energia (kcal e kj), carboidrati (di cui zuccheri), grassi (saturi e insaturi), sale, fibre...⁣⁣

Le voci che maggiormente dobbiamo confrontare tra due o più marchi su cui siete indecisi, sono ZUCCHERI, GRASSI SATURI E SALE. Il prodotto che ne contiene un minor quantitativo, è generalmente il migliore.⁣⁣
A volte al posto del sale troviamo scritto SODIO. Nessun problema, basta moltiplicare x2,5 il quantitativo di sodio per scoprire quanti gr di sale sono contenuti nel prodotto!⁣⁣
⁣⁣
Data di scadenza-> se vi è scritto “consumare PREFERIBILMENTE entro...” il prodotto può essere consumato anche qualche giorno dopo la data di scadenza (ci saranno probabili variazioni organolettiche)⁣⁣

Se invece ritroviamo “consumare entro” non è consigliabile andare oltre la data indicata!

 

 

 

Servizio a cura della Dottoressa Lisa Cheli - Biologa nutrizionista

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 


Lisa Cheli

Nata a Prato nel 1992, centrale nelle ultime stagioni ha giocato con Pinerolo ed Offanengo, in questa stagione a Vicenza, è laureata in Scienze della nutrizione umana con il punteggio di 110/110. Da gennaio 2020 è iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi. Per saperne di più è possibile consultare la pagina facebook Lisa Cheli - Biologa nutrizionistainstagram ed il blog.

IN SALUTE

1) Cereali integrali, fonti proteiche e piatti gustosi da preparare 2) Stare bene essendo felici.‍ Quale è miglior modo? 3) Impariamo a conoscere gli alimenti 4) Miele e zucchero, i due dolcificanti di riferimento della nostra cucina 5) I benefici proteici della frutta secca 6) Conosciamo il valore biologico del latte 7) I benefici delle numerose varietà di verdure verdi 8) L'alta percentuale di antiossidanti nel colore viola delle verdure 9) Pomodori, ravanelli e peperoncino: tutta la forza della verdura rossa 10) La frutta consumarla lontano o durante i pasti? I consigli di Lisa Cheli 11) Al latte o fondente? Differenze e caratteristiche del cioccolato 12) Dormire poco e male fa ingrassare 13) Il sushi fa ingrassare? Ecco cosa dice la dottoressa Lisa Cheli 14) Gallette e Wasa, conosciamo la differenza 15) La dottoressa Lisa Cheli ci racconta i benefici dei legumi

Tiramisù