SERIE A2 MASCHILE. Brescia ruggisce davanti al suo pubblico e stende Lagonegro

BRESCIA. La Gruppo Consoli Centrale del Latte McDonald’s scende in campo concentrata e tiene le redini del match dal primo all’ultimo pallone

Di Redazione | Lunedì, 26 Ottobre 2020 08:07

L'Atlantide Brescia


Spazio per i giovani nel finale e tre punti che sono il più bel regalo per il pubblico bresciano. Un ritorno davanti al pubblico di casa che dura il tempo di un match - dopo il nuovo DPCM della notte i palazzetti torneranno ad ospitare le partite a porte chiuse -, ma che riporta in città il grande volley con una Gruppo Consoli Centrale McDonald’s aggressiva e precisa in tutti i fondamentali. I Tucani amministrano con sicurezza ogni vantaggio e non permettono mai agli avversari – stasera un po’ sottotono con Tiurin e Marretta spuntati - di entrare in partita.

Lo starting six ospite vede in campo Fabroni e Tiurin sulla diagonale, Marretta e Mazzone a banda, mentre al centro ci sono Spadavecchia e Maccarone e il libero è Santucci. Brescia parte con Tiberti in regia incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Candeli ed Esposito al centro con Franzoni libero. Funziona tutto a dovere in avvio: il block di casa fa segnare il primo strappo con Candeli ed Esposito – MVP a fine match con i suoi 10 punti - , mentre il servizio di Bisi consente l’allungo ulteriore (8-3). Spadavecchia e Tiurin non si fanno intimidire e accorciano, ma la determinazione in difesa dei Tucani li porta avanti 17-10. Gli ospiti reagiscono con un parziale di 7 punti a 2 e si rifanno sotto sfruttando servizio e muro (19-17), quando il block di Bisi su Tiurin li congela, segnando il finale di set, chiuso da Cisolla dopo un gran recupero di Galliani (25-20).

Prosegue bene la squadra di casa, con Bisi subito in cattedra a muro e Esposito incisivo dai nove metri (9-5). Cisolla sfoggia tutta la sua classe e infila un block su Tiurin, una diagonale impossibile e un ace (13-6). Esposito e Candeli si prendono la scena (19-11) e la Consoli Centrale McDonald’s scivola senza intoppi verso il 2-0 (25-18). Brescia parte a razzo, determinata ad aggredire per non dare agli avversari la possibilità di rientrare nel match: Esposito trascina a muro (6-1), mentre Gallo centra ace e pipe che tramortiscono i lucani (9-2). D’Amico prova a cambiare gioco: Molinari ha preso il posto di Maccarone, Armenante rileva uno spento Marretta e Scuffia sostituisce Tiurin, ma risalire la china è impossibile. Sul 22-11 Zambonardi dà spazio a Cogliati, Tonoli, Tasholli e Orlando che si prendono gli applausi del pubblico, ma serve il braccio pesante di Fabio Bisi per chiudere il match (25-20). Quest’anno sul campo di Brescia si nomina il ‘Mvp My Spritz’ che premia il migliore di ciascun sestetto con un bottiglia del nuovo aperitivo. Per i Tucani è Esposito, mentre per Lagonegro è Spadavecchia. 

Per Roberto Zambonardi molta soddisfazione: “Abbiamo tenuto un buon ritmo dal primo all’ultimo punto e tutti i giocatori hanno partecipato al gioco in maniera corale, facendosi trovare pronti in difesa o in ricostruzione. Ho visto pochissimi errori stasera e molti tocchi a muro. La strada è quella giusta”.

Capitan Tiberti si gode la vittoria tonda: “Ci aspettavamo più battaglia perché di fronte avevamo grandi giocatori. Noi siamo partiti subito bene e quando il set gira e puoi gestire un vantaggio, è tutto più facile. Ora speriamo di riuscire a continuare con il campionato, pur senza pubblico”.

Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia - Cave del Sole Geomedical Lagonegro 3-0 (25-20, 25-18, 25-20)

Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia: Tiberti 3, Galliani 17, Esposito 10, Bisi 15, Cisolla 11, Candeli 3, Crosatti (L), Orlando Boscardini 0, Franzoni (L), Tonoli 0, Tasholli 1, Cogliati 0, Bergoli 0. N.E. Ghirardi. All. Zambonardi. 

Cave del Sole Geomedical Lagonegro: Fabroni 2, Marretta 3, Spadavecchia 9, Tiurin 8, Mazzone 10, Maccarone 0, Russo (L), Armenante 4, Bellucci 0, Santucci (L), Molinari 2, Scuffia 1. N.E. Battaglia. All. D'amico.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù