SERIE A1. La Valsabbina non incide, l'Igor Gorgonzola si impone in tre set

NOVARA. Quinta sconfitta per la Millenium (con una gara da recuperare) nel peggior inizio di campionato nelle tre stagioni nella massima serie. Anna Nicoletti al rientro in campo

Di Redazione | Sabato, 17 Ottobre 2020 22:16

Il sorteggio (foto © Santi) 

 

Dopo la pausa forzata di mercoledì, le bresciane tornano in campo sul taraflex del PalaIgor di Novara nella sesta giornata d'andata. Brescia, in un revival della sfida contro Conegliano, scende in campo contro un top team ma senza la giusta determinazione, non sfoderando gli artigli. Ne esce un 3-0 a favore delle piemontesi. La nota lieta il parziale recupero dell'opposta Anna Nicoletti, ripresa dopo un fastidioso inforutnio. L'Igor spinge in attacco con Bosetti e Smarzek, autrice di 16 e 19 punti, unica in doppia cifra per Brescia è Angelina con 10 punti.

Lavarini parte con Hancock-Smarzek, Bonifacio-Washington, Herbots-Bosetti con Sansonna libero. Mazzola, invece, risponde con Bechis-Decortes, Veglia-Berti, Jasper-Angelina e Parlangeli libero. Pari fino al 5 ad inizio gara, poi Decortes manda il rete il pallone dell'8-5 ed obbliga Mazzola al time-out. Tempo che inizialmente sembra non sortire effetti, tanto che la Banca Valsabbina affonda con la diagonale di Herbots fino a toccare i 6 punti (17-11). Leonesse, però, dure a morire. Punto dopo punto, di fatti, il distacco si affievola e diventa di soli 3 dopo la diagonale di Jasper: 19-16. Lavarini capisce il momento e ferma il gioco e le sue rispondono alla grande. Al rientro le padrone di casa fanno la voce grossa, lasciando poco spazio alle avversarie. Il colpo di Herbots, per finire, chiude il set in favore delle piemontesi sul 25-18.

L' che spinge forte anche in avvio di secondo parziale. Herbots schiaccia il 6-3, ma Jasper porta immediatamente la situazione primaria: 7-7. Novara dapprima strappa il break con Smarzek, per poi allungare con la forza di Smarzek poco dopo: 15-11 e tempo Mazzola. L'opposta polacca sale ancor più sugli scudi. Le sue schiacciate portano il punteggio sul 20-13, con la chiusura in primo tempo di Washington che la imita poco dopo: 25-16.

Mazzola prova a cambiare inserendo Botezat per Veglia nel terzo periodo. L'Igor, mattone dopo mattone, porta lo score sul 7-4 col doppio muro di Washington, con Bonifacio che la imita poco dopo sull' 11-5. La Millenium prova a giocarsi anche la carta Nicoletti, al rientro dopo l'infortunio. Questa, però, non riesce a cambiare le sorti del match, con la Banca Valsabbina che fatica ad arginare i colpi del team di Lavarini, che, spingendo forte con Smarzek, giunge facile al 25-16 finale.

In analisi Novara ha giocato una gara perfetta in attacco, spingendo bene la battuta, dal canto suo Brescia si è approcciata male alla gara, nonostante le buone intenzioni. Nel prossimo turno contro Chieri ci sarà l'occasione per rifarsi e smuovere la classifica.

Post partita

Anna Nicoletti: “Piano piano sto riprendendo la migliore condizione ed il giusto ritmo. Proprio per questo sono molto contenta di aver fatto qualche minuto oggi, anche se so che Decortes mi sta sostituendo bene. Rispetto a Conegliano siamo scese in campo sicuramente più agguerrite, anche perché non avevamo molto da perdere. Oggi, però, c'è mancata un po' di difesa, fattore su cui dovremo lavorare molto durante la settimana. In questo momento abbiamo veramente bisogno di una vittoria, che farebbe molto bene al nostro morale. Chieri, però, è una squadra molto forte che fa un gioco molto veloce. Non ci resta che studiarle bene per arrivarci al meglio”.


Igor Novara Gorgonzola – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0 (25-18, 25-16, 25-16)

Igor Novara Gorgonzola : Washington 5, Hancock 3, Bosetti 16, Bonifacio 10, Smarzek 19, Herbots 10, Sansonna (L), Daalderop 1, Napodano. Non entrate: Zanette, Frigerio, Chirichella, Populini, Battistoni. All. Lavarini.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Jasper 5, Veglia 3, Decortes 7, Angelina 10, Berti 5, Bechis 2, Parlangeli (L), Nicoletti 3, Biganzoli 2, Botezat, Pericati, Bridi. Non entrate: Cvetnic, Sala. All. Mazzola.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù