SERIE B1-B. Chromavis Abo, l'oppota Giulia Visintini: “Possiamo dar fastidio a tante squadre”

OFFANENGO (CR). E’ uno dei punti di riferimento in campo della squadra, rappresentando un termine d’attacco laterale importante nel potenziale offensivo da innescare, oltre a essere uno dei tanti volti nuovi della squadra

Di Redazione | Mercoledì, 14 Ottobre 2020 15:44

 Giulia Visintini


Quello iniziato con la preparazione poco più di un mese fa è il primo anno ad Offanengo per Giulia Visintini, opposta della Chromavis Abo che si appresta a perfezionare la forma in vista del prossimo campionato di B1 femminile (girone B).
Classe 1995 da Codroipo, Giulia, prima friulana della storia del Volley Offanengo, è arrivata in terra cremasca dopo la stagione ad Alseno (Piacenza), sempre in B1, mentre due stagioni fa aveva sfidato Offanengo nei play off per l’A2 con la maglia di Vicenza. A lei il compito di raccontare le sensazioni in questo momento temporalmente vicino al recente spartiacque tra inizio preparazione e via al campionato (7 novembre).

“Siamo una squadra giovane – spiega Giulia – in palestra ci divertiamo e lavoriamo con il sorriso, vedo un clima molto positivo. Dal punto di vista pallavolistico, siamo ancora all’inizio ed è presto per trarre conclusioni sulla crescita; di certo, proseguiamo il percorso tracciato e sono convinta che la Chromavis Abo possa crescere molto”. Quindi aggiunge. “Io sono felicissima, il periodo di lockdown è stato pesante ed ero persino carica e contenta di affrontare la preparazione che normalmente non amo molto”, sorride. “Certo, la situazione è strana, soprattutto abituarsi ai protocolli, ma la società ci aiuta tantissimo con il proprio lavoro e abbiamo un punto di riferimento instancabile come il nostro team manager Giuseppe Colombetti”.

Infine conclude. “Sto lavorando per trovare l’intesa nei dettagli con le due palleggiatrici. Sonia (Galazzo) me la ricordavo da avversaria come una regista molto forte e ha un gioco molto veloce, caratteristica che appartiene anche a Jessica (Zanagnolo). I miei obiettivi? Continuare a crescere, perché si può sempre migliorare, mentre come squadra credo che Offanengo possa dar fastidio a molte formazioni”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù