IN SALUTE. Dormire poco e male fa ingrassare, ascoltiamo i consigli della Dottoressa Lisa Cheli

Nella tradizione greco-romana Morfeo è il dio dei sogni. Dicono che i sogni ed il sonno portano consigli ma bisogna avere regolarità nel riposo notturno

Di Redazione | Martedì, 13 Ottobre 2020 06:59

 Lisa Cheli


Gli studi scientifici dimostrano che dormire meno di 6-7 ore a notte o svegliarsi spesso provoca nel nostro organismo un disequilibrio ormonale collegato agli impulsi della fame, con un’alterata regolazione nella produzione di Grelina e Leptina.⁣

La grelina è l’ormone “della fame” che viene prodotto dal nostro stomaco per dirci “hei qui è tutto vuoto, vedi di riempire un po’ questa desolazione”⁣. ⁣ La Leptina invece è l’ormone “della sazietà” e viene principalmente prodotta dal nostro tessuto adiposo per fermare l’introito di cibo dicendo al nostro cervello “welà, qui siamo sazi, basta magnà”⁣

Bene tralasciando un attimo le impersonificazioni dei nostri ormoni, vediamo come agisce un riposo cattivo o di breve durata (inferiore a 6-7 ore):⁣è stato scientificamente provato che se dormiamo poco o male, si avrà un aumento della produzione di GRELINA a discapito di un calo della produzione di LEPTINA. Quindi si cercherà molto più spesso il cibo durante il giorno, in particolar modo cibo spazzatura o comunque molto calorico, per compensare anche il nervosismo che si instaura dopo una notte agitata e per niente rilassante.⁣

Cosa fare dal punto di vista nutrizionale?⁣ È consigliabile non fare cene troppo abbondanti e soprattutto non pasteggiare con cibi troppo calorici poichè il tempo di digestione si prolungherebbe e disturberebbe conseguentemente il nostro riposo (per esempio evitare cioccolata, caffè, the, bevande zuccherine e cibi troppo conditi o fritti).⁣

È invece utile, soprattutto nei cambi di stagione dove il fisico percepisce cambiamenti di temperatura esterni e orari di luce/buio diversi, bere una tisana o una camomilla con erbe che favoriscano il relax e la calma (melissa, passiflora, valeriana, tiglio, biancospino, lavanda) o anche tisane che aiutino la digestione (melissa, finocchio, zenzero, liquirizia, menta, alloro, camomilla).⁣

Si consiglia però di berle 1-2 ore prima di coricarsi. Altrimenti vi sveglierete per fare tanta pipì . Consiglio spassionato se vi scappa la pipi di notte: non temporeggiate sperando che passi quella sensazione di incontinenza, ma alzatevi e fatela subito! Così facendo vi riaddormenterete come angioletti.

 

Servizio a cura della Dottoressa Lisa Cheli - Biologa nutrizionista

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 


Lisa Cheli

Nata a Prato nel 1992, centrale nelle ultime stagioni ha giocato con Pinerolo ed Offanengo, in questa stagione a Vicenza, è laureata in Scienze della nutrizione umana con il punteggio di 110/110. Da gennaio 2020 è iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi. Per saperne di più è possibile consultare la pagina facebook Lisa Cheli - Biologa nutrizionistainstagram ed il blog.

IN SALUTE

1) Cereali integrali, fonti proteiche e piatti gustosi da preparare 2) Stare bene essendo felici.‍ Quale è miglior modo? 3) Impariamo a conoscere gli alimenti 4) Miele e zucchero, i due dolcificanti di riferimento della nostra cucina 5) I benefici proteici della frutta secca 6) Conosciamo il valore biologico del latte 7) I benefici delle numerose varietà di verdure verdi 8) L'alta percentuale di antiossidanti nel colore viola delle verdure 9) Pomodori, ravanelli e peperoncino: tutta la forza della verdura rossa 10) La frutta consumarla lontano o durante i pasti? I consigli di Lisa Cheli 11) Al latte o fondente? Differenze e caratteristiche del cioccolato

Tiramisù