SUPERCOPPA ITALIANA. Al via il primo turno: big match a Novara e Monza

A 175 giorni dall'ultima partita giocata, la Serie A torna in campo. Era il 7 marzo scorso quando Imoco Volley Conegliano e Banca Valsabbina Millenium Brescia si affrontarono nell'anticipo della 10^ giornata di ritorno, poche ore prima del definitivo stop all'attività a causa dell'emergenza sanitaria

Di Redazione | Venerdì, 28 Agosto 2020 21:20

L'Imoco Volley, vincitrice nel 2019 (foto © Rubin)

 

Dopo mesi di paure e incertezze, il volley rosa di vertice è pronto a ripartire con entusiasmo con le gare del primo turno eliminatorio di Supercoppa Italiana. Tra sabato 29 e domenica 30 agosto cinque match che promuoveranno altrettante squadre all'anticamera della Final Four in compagnia dell'Unet E-Work Busto Arsizio. Un secondo e ultimo turno, sempre in gara secca, eleggerà i tre Club che viaggeranno verso Vicenza per contendere alle pantere di Daniele Santarelli il primo trofeo della stagione.

Novara-Perugia

Le azzurre del neo allenatore Stefano Lavarini si apprestano a esordire sul proprio campo con tante novità rispetto all'ultima stagione. Insieme al coach, da Busto Arsizio sono arrivate Bonifacio, Herbots e Washington, a formare un roster pronto a misurarsi in tutte le competizioni. Appuntamento complicato per la Bartoccini Fortinfissi Perugia, ma non impossibile, considerate le tante variabili di inizio stagione. Con Ortolani, Havelkova e Aelbrecht, le magliette nere hanno acquisito molto in termini di esperienza, elemento decisivo nelle gare a eliminazione diretta. “Dopo tutti questi mesi di attesa il poter tornare in campo ci regalerà un’emozione molto forte - spiega Veronica Angeloni, banda di Perugia -. In quanto gara unica ci possiamo aspettare di tutto, specialmente dopo un periodo di sosta così lungo. Andremo a Novara con la massima carica e con la voglia di portare a casa il risultato, anche se dall’altra parte della rete ci sarà un avversario veramente forte, noi abbiamo molte motivazioni. Siamo un bellissimo gruppo e sono molto orgogliosa di esserne il capitano, abbiamo la possibilità di fare grandi cose, toccherà a noi mettere il massimo impegno per riuscire a fare, come credo, una grande stagione”. “Arriviamo ad un grande appuntamento come la Supercoppa senza aver potuto testare cosa succede in una situazione di gara - aggiunge coach Fabio Bovari - quindi non è facile capire che gara sarà. Dalla nostra sicuramente abbiamo tanto entusiasmo e tanta voglia di fare bene. Abbiamo cambiato portando a Perugia atlete dalla grandissima caratura tecnica che sono precedute da una grandissima fama, abbiamo cercato ovviamente di costruire una squadra migliore rispetto la scorsa stagione ma ovviamente questo è un verdetto che spetterà al campo, abbiamo delle grandi individualità che sicuramente saranno un grande valore aggiunto ma andrà scoperta l’amalgama tra di loro”.

 

Monza-Cuneo

La Saugella Monza, guidata in panchina da Marco Gaspari, si affiderà a un roster perlopiù in continuità con la passata stagione, con le grandi novità Orro in palleggio e Van Hecke - proprio ex Cuneo - opposta. Le lombarde sono reduci dal primo e unico allenamento congiunto di questa annata sportiva, giocato mercoledì scorso con Novara e finito 2-2. "L'allenamento congiunto con Novara, il primo di questa annata sportiva, è andato molto bene - racconta Alessia Orro -. Sono rimasta soddisfatta della prova della mia squadra e sicura che sabato contro Cuneo daremo il meglio. L'obiettivo è vincere ed andare avanti in questa Supercoppa: faremo il massimo per far sì che questo accada. Muro-difesa e fase break sono andate molto bene. I nostri punti di forza sono sicuramente il muro-difesa e la battuta: con il passare delle gare vedremo come riusciremo ad esprimerci nel gioco". Profondamente rinnovata (Candi, Ungureanu e Zannoni le sole tre giocatrici confermate) e ringiovanita, guidata dalla neo capitana Noemi Signorile, la Bosca San Bernardo Cuneo. Le biancorosse, che dovranno fare a meno di Bici, ancora alle prese con un problema alla mano sinistra, hanno lavorato duramente nelle ultime sei settimane agli ordini di coach Andrea Pistola, alla quarta stagione sulla panchina cuneese, per farsi trovare pronte fisicamente e per trovare l’amalgama. “C’è tanta voglia di scendere in campo dopo tutti questi mesi senza partite ufficiali - dichiara il tecnico Andrea Pistola -. Siamo ancora ovviamente lontani dalla condizione ottimale e dagli automatismi auspicati, ma nel corso dei vari allenamenti congiunti abbiamo già avuto l’opportunità di provare alcuni schemi e siamo pronti per farci valere in Supercoppa. Ungureanu si è messa a disposizione della squadra per ricoprire il ruolo di opposto, nel quale si sta applicando piuttosto bene. Difficile decifrare la partita di sabato: per noi è il primo confronto con un top team; Monza, a sua volta, è reduce da un solo allenamento congiunto. Ci auguriamo di riuscire ad affrontare il match con quello spirito che ha caratterizzato queste settimane di preparazione”.

 

Scandicci-Brescia

La vincente dell'incontro tra Monza e Cuneo affronterà al secondo turno una tra Savino Del Bene Scandicci e Banca Valsabbina Millenium Brescia, in campo sempre sabato sera ma alle 20.30 nel PalaSport del Club fiorentino. Le padrone di casa, con Massimo Barbolini in panchina, testeranno la propria condizione dopo quasi due mesi di lavoro in vista di una stagione assai impegnativa. Capitan Malinov e compagne, infatti, saranno chiamate a disputare tra settembre e ottobre non solo il Campionato, ma anche i turni preliminari di Champions League. “C’è curiosità - esordisce coach Barbolini -. Sarà brutto giocare senza pubblico e senza nessuno. Dobbiamo abituarci, la cosa positiva di questa Supercoppa è che viene per tutti e ci darà modo di abituarci a questa situazione. Il 20 settembre poi si inizierà a fare sul serio, con il Campionato e la qualificazione alla Champions, abbiamo tre settimane piene per lavorare. C’è tempo per fare. Brescia è una squadra molto cambiata che mantiene le caratteristiche che aveva: sbaglia poco, sa fare bene e non cala mai. Sarà un avversario da affrontare con attenzione”. Al lavoro dallo scorso 13 luglio, la rinnovata Banca Valsabbina Millenium Brescia partecipa alla manifestazione per la prima volta e per prepararsi al meglio ha affrontato due allenamenti congiunti con Cuneo, chiuso 2-2, e Casalmaggiore, 1-3, mostrando un miglioramento nei meccanismi di gioco. "L'obiettivo di questi test è la nostra continua crescita - commenta la centrale Alexandra Botezat, vincitrice l’anno scorso del trofeo con la maglia di Conegliano -. Una cosa è fare il sei contro sei tra di noi, un'altra è trovare un'avversaria di alto livello. Per la partita di sabato e successivamente per il Campionato disputare queste gare è utile: Casalmaggiore ha un ritmo di gioco più veloce di Cuneo, molto simile a quello di Scandicci. Rispetto alla prima uscita dovremo essere più incisive in battuta, soprattutto capire quando dobbiamo prendere i rischi e quando no. Servirà anche migliorare la correlazione muro e difesa, stiamo lavorando molto per creare i meccanismi giusti".

 

Chieri-Bergamo

Poco prima, alle 18.30, Reale Mutua Fenera Chieri e Zanetti Bergamo si troveranno di fronte al PalaFenera per stabilire l'avversaria della Unet E-Work Busto Arsizio. Le torinesi di Giulio Cesare Bregoli intendono alzare ulteriormente l'asticella dopo una prima fase della scorsa stagione di alto profilo, mentre le orobiche si presentano in Piemonte con il neo coach Daniele Turino ma prive della portoricana Enright e delle statunitensi Lanier e Faucette-Johnson. “La preparazione è stata programmata sul 20 settembre, data di inizio del Campionato. Arriviamo alla gara con Bergamo un po’ 'corti', ma ci arriviamo bene, con l’idea di essere nei tempi accettabili per una partita che per noi vale quanto un inizio di campionato: una partita da dentro fuori in cui si gioca per un titolo - le parole di Bregoli -. E’ difficile dirlo, ed è difficile immaginare come saranno gli altri. Ancora più che al solito, credo si dovrà guardare soprattutto a noi stessi, poi si guarderà a chi c’è dall’altra parte. Al di là di questo, mi aspetto sicuramente una squadra che inizi la stagione con i migliori propositi, che sia aggressiva e incarni la tipologia di mentalità, prima ancora che di gioco, che questa società ricerca da tempo e vuole instaurare: una squadra di persone che hanno voglia di stupire e lottare. Magari sono frasi scontate, ma quando si è in campo non è mai scontato avere questa mentalità”. “Chieri ha cambiato poco rispetto alla passata stagione: su 7 giocatrici titolari, 2 soltanto sono nuove, Zambelli e Villani, e si allenano da inizio preparazione praticamente al completo - analizza coach Turino -. Sono forti e collaudate. Noi purtroppo siamo ancora un gruppo ridotto ma stiamo lavorando benissimo, conosciamo i nostri punti di forza e i nostri punti deboli e stiamo cercando di limitare proprio questi ultimi. Quella di sabato sarà in assoluto la prima partita che giocheremo da quando ci siamo riuniti e messi al lavoro, un mese e mezzo fa, e tutti siamo concentrati su questo primo match perché ci teniamo a fare bene”.

Casalmaggiore-Firenze

Unica partita domenicale sarà quella tra VBC èpiù Casalmaggiore e Il Bisonte Firenze, in programma alle 18 al PalaRadi di Cremona. Le rosa di Carlo Parisi sono uscite bene dall’allenamento congiunto con Brescia, vinto per 3-1, e si apprestano a esordire con tutte le effettive a disposizione, che rappresentano una piccola rivoluzione rispetto allo scorso anno. I ritorni di Lloyd e Sirressi, che da casalasche vinsero la Champions League nel 2016, e gli arrivi tra le altre di Montibeller, Bajema, Partenio e Melandri disegnano un roster praticamente tutto nuovo e desideroso di stupire. "Sarà un'occasione molto buona ancora per testarci - racconta Federica Stufi, centrale della VCB èpiù - perché il Bisonte è una bella squadra. Dobbiamo rimanere unite sia nei momenti buoni sia nei momenti di calo. Ci troveremo davanti una squadra che lotta, noi dovremo fare risultato, è un dentro-fuori e quindi dobbiamo mettercela tutta rimanendo ordinate ed unite. L'affiatamento tra di noi procede benissimo ed aumenta sempre di più. Si è visto nell'allenamento congiunto ma anche nelle sessioni quotidiane, il clima è tranquillo e c'è tanta voglia di fare. C'è già la sfida interna tra di noi per portare a casa il punto, c'è agonismo e tanta voglia e questo è molto bello. Vogliamo entrare in campo determinate per portare a casa il risultato”. Anche Il Bisonte in settimana ha disputato un allenamento congiunto performante, contro le ‘cugine’ della Savino Del Bene Scandicci: terminato 1-4 ma con parziali equilibrati. Coach Mencarelli è partito con Cambi in palleggio, Enweonwu opposto, Alberti e Beliën al centro, Van Gestel e Guerra in banda e Panetoni libero, poi nel corso dell’allenamento sono entrate anche Lazic (dal terzo set), Hashimoto, Venturi, Nwakalor e Kone (dal quarto). “Ci sono delle situazioni su cui dobbiamo riflettere, ma ciò che mi fa molto piacere è che adesso c’è molta più chiarezza di idee sul lavoro da fare sia a livello individuale che di organizzazione - le parole di Mencarelli a commento del derby -. Sto cominciando a cercare un’identità più precisa della squadra, gli esperimenti non sono finiti qui, ma questo è un percorso che porterà a un assetto più definito”.

 

Supercoppa

Igor Gorgonzola Novara - Bartoccini FortInfissi Perugia

Saugella Monza - Bosca S.Bernardo Cuneo

Reale Mutua Fenera Chieri - Zanetti Bergamo

Savino Del Bene Scandicci - Banca Valsabbina Millenium Brescia ARBITRI: Oranelli-Marotta

Vbc èpiù Casalmaggiore - Il Bisonte Firenze

 

Diretta streaming

Tutti i match del weekend, che si disputeranno a porte chiuse, saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

 

Tabellone

Imoco Volley Conegliano (qualificata alla Final Four)

Vincente Scandicci/Brescia – Vincente Monza/Cuneo

Unet E-Work Busto Arsizio – Vincente Chieri/Bergamo

Vincente Novara/Perugia – Vincente Casalmaggiore/Firenze

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù