BALOO VOLLEY IN TOUR 3.0. Conosciamo Arenzano, la città del volley ligure

Puntata speciale della rubrica che va a visitare idealmente le città della pallavolo italiana in cui descriveremo una città posta tra le colline ed il mare

Di Redazione | Domenica, 05 Luglio 2020 19:49

Panoramica di Arenzano

 

Siamo nell'Area Metropolitana di Genova, sulla costa della Riviera Ligure di Ponente, stiamo parlando di Arenzano, comune di circa undicimilatrecento abitanti, sesta città più grande per numero di abitanti. La maggior parte del territorio comunale è interamente compreso nel parco naturale regionale del Beigua (è un area naturale protetta ) è per due terzi dì tipo montuoso con estensione che partendo dalla costa si estende fino al crinale il massiccio del monte Beigua (rilievo montuoso dell'Appennino Ligure).

La morfologia del territorio è particolare poiché alcuni tratti montani si affacciano direttamente sul tratto costiero i principali corsi d'acqua sono i torrenti Lerone, Cantarena e Lissolo secondo fonti storiche il primo insediamento abitativo fu legato ad un primitivo stanziamento dell'Impero Romano nei primi secoli dopo Cristo nell'età medievale subì invasioni barbariche e nel decimo secolo fu occupato dai pirati saraceni che ne fecero un fortificato presidio compreso nella Marca Obertenga (dinastia Franca che prende avvio da Oberto Marchese di Milano e di Genova).

Documenti e riferimenti del XII secolo attestano le principali attività del borgo di Arenzano la caratteristica navale è la vita marinara che portarono gli abitanti belle colonie genovesi della Corsica, Mar Nero e dell'oriente nel corso dei secoli soprattutto nel XVII. Subì incursioni dei pirati tanto da costringere la popolazione locale a procedere alla fortificazione del borgo così come la Repubblica Marinara di Genova anche Arenzano subì di conseguenza della guerra di successione austriaca con l'avvento della dominazione napoleonica che causò la caduta della Repubblica.

Il l territorio di Arenzano rientrò nel 1797 nel dipartimento della Cerusa con capoluogo Voltri all'interno della Repubblica Ligure con la caduta di Napoleone Bonaparte il territorio fu inglobato nel Regno di Sardegna e successivamente Regno d'Italia. Così come stabili il congresso di Vienna dal 1859 al 1926 Arenzano fu compresa nel tredicesimo mandamento di Voltri nel circondario di Genova e sul finire del XIX secolo, dopo una prima flessione dello sviluppo economico, quest'ultimo ebbe una sostanziale ripresa con un nuovo avvio dell'attività caratteristica cartaria e di altre industri.

Le dure condizioni della vita contadina e le restrizioni dei proprietari terrieri provocarono però da un lato il sempre più crescente fenomeno dell'emigrazione verso il Ponente della Liguria soprattutto nella zona agricola della piana di Albenga nelle grandi industrie di Genova o ancora nelle Americhe fu in questo contesto che si alimentò e sfociò la rivolta popolare nei primi anni del ventesimo secolo contro il possibile sfruttamento esterno delle risorse idriche.
Dopo la seconda Guerra Mondiale la sempre maggiore flessione dell'attività caratteristica navale porterà inevitabilmente allo sviluppo turistico con conversione del litorale da sede di cantieri navali all'attività balneare estiva con l'apertura di strutture ricettive vacanziere famoso è stato il caso della fabbrica Luigi Stoppani Spa azienda chimica tra Arenzano e Cogoleto che produceva sali di cromo di grande impatto ambientale in via di dismissione la città in passato ha anche potuto vantare un'importante industria cartiera.

Nella stagione 2020/2021 Arenzano sarà la capitale del volley genovese e ligure. Infatti la società PSA Olimpya Genova Voltri del presidente Giorgio Parodi nel suo primo campionato di B1, torneo che ha conquistato al termine della scorsa stagione, avendo chiuso al primo posto il girone A di B2, ha scelto il palazzetto dello sport arenzanese per il debutto nella terza serie nazionale.

 


BALOO VOLLEY IN TOUR 3.0

1) Conosciamo Settimo Torinese 2) Conosciamo Palau, la pallavolo sulla Costa Smeralda 3) Conosciamo Cesena, e la rocambolesca promozione in B1 4) Conosciamo Pisogne e la pallavolo sul Lago d'Iseo 5) Conosciamo Ospitaletto, la pallavolo alle porte di Brescia 6) Conosciamo Monticelli Brusati, il volley splendente in Franciacorta 7) Conosciamo Imola, i motori che accendono la passione della pallavolo 8) Conosciamo Chieti, la pallavolo tra i monti e l'Adriatico 9) Conosciamo Montecchio Maggiore, la pallavolo nei Castelli di Romeo e Giulietta 10) Conosciamo Soverato, il pallavolo nel segno delle cavallucce marine

 

Servizio a cura di Marco Boldini

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù