SERIE B1. Chromavis Abo al centro arriva Livia Tresoldi

OFFANENGO (CR). Classe 1998, è reduce dall’annata in categoria con il Don Colleoni e affiancherà Monica Rettani nel ruolo. E’ il secondo volto nuovo di Offanengo dopo la schiacciatrice Camilla Cornelli

Di Redazione | Venerdì, 03 Luglio 2020 16:03

Livia Tresoldi

 

Un nuovo innesto al centro, reparto che conta già un’altra importante conferma, quella di Monica Rettani. Dopo la schiacciatrice Camilla Cornelli, è tempo del secondo volto nuovo in casa Chromavis Abo, con la formazione cremasca che accoglie l’arrivo di Livia Tresoldi.

Nata il 2 agosto 1998 a Treviglio (Bergamo), è originaria di Cassano d’Adda (Milano), maturando nelle giovanili del New Volley Adda sotto lo sguardo del compianto tecnico Giancarlo Mazzola. Arrivata all’età di 16 anni in serie C, successivamente nella stagione 2017-2018 ha difeso i colori della Polisportiva Olginate in B2, per poi sbarcare in B1 con il sodalizio bresciano di Bedizzole, mentre nella scorsa stagione ha disputato la terza serie nazionale femminile con la formazione bergamasca Don Colleoni di Trescore Balneario.

“Livia – spiega il direttore sportivo della Chromavis Abo Stefano Condina – è un’atleta che avevamo già notato e provato tre anni fa in vista della nostra prima esperienza in B1 femminile. Ora abbiamo trovato l’accordo ed è una giocatrice giovane, ma già dotata di esperienza, determinazione e voglia di giocare, a maggior ragione dopo una stagione per tutti interrotta a metà. E’ una centrale che ha margini di miglioramento sia a muro sia in attacco”.

“Offanengo – afferma Livia Tresoldi – è una società che vanta un’ottima reputazione, mostrando serietà e dedizione agli obiettivi che in questi anni ha sempre raggiunto. Fa piacere giocare in un bel palazzetto come il PalaCoim ed ero venuta due stagioni fa a vedere i play off contro Lecco (semifinale, ndc). Come centrale mi reputo veloce, esplosiva e saltatrice. Credo di essere una giocatrice abbastanza versatile e in attacco mi piace variare i colpi. Ho tanta voglia di lavorare e so che coach Dino Guadalupi è un tecnico molto bravo e che crede molto nel lavoro in palestra. Per la prossima stagione mi pongo gli obiettivi di migliorare e disputare un bel campionato, il massimo possibile”. Studentessa universitaria in Scienze internazionali, tra gli hobby leggere e seguire gli sport, in particolare basket e tennis.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù