SERIE A1. La regia della Zanetti Bergamo nelle mani di Natalia Valentin

BERGAMO. La palleggiatrice portoricana sarà la guida delle rossoblù per la stagione 2020-2021 ed è pronta a condividere l’entusiasmo per la sua nuova esperienza

Di Redazione | Martedì, 30 Giugno 2020 12:08

Natalia Valentin

 

“Bergamo è un sogno che si realizza: da quando ho iniziato a giocare come professionista, ho voluto l’Italia. E quale migliore squadra di Bergamo che ha tanta storia nella pallavolo?”. Entusiasmo ed esperienza. Ecco cosa metterà a disposizione della squadra: “Ho iniziato a giocare a pallavolo all'età di 11 anni nella mia scuola. Una volta che mia mamma e mio papà si sono resi conto che avevo una passione per la pallavolo, mi hanno affidata ad un club. La migliore decisione di sempre... Sono orgogliosa del mio viaggio iniziato allora: tutti i Paesi e le squadre per le quali ho avuto l'opportunità di giocare erano molto diversi e mi hanno aiutato a essere chi sono oggi come giocatrice e come donna. Dalla cultura, alle compagne di squadra, alle città, tutti mi hanno insegnato la stessa cosa: la resistenza e il carattere tenace, che sarà quello che porterò a Bergamo con me”.

Quali sono le tue caratteristiche?

“Mi piace giocare veloce, penso che sia una delle cose che mi rappresentano, ma posso adattarmi a qualsiasi esigenza della mia squadra. Alla fine, tutto ciò che vogliamo è vincere, quindi farò ciò che serve per farlo”.

E fuori dal campo?

“Sono felicemente sposata da un anno. Vivo a Omaha, nel Nebraska. Adoro passare il tempo con la famiglia, specialmente con mio marito, allenandomi, cucinando, ascoltando musica, sedendomi accanto al fuoco di notte, andando in spiaggia o al lago con la barca della famiglia, leggendo e andando in giro con il mio cane”.

E ora pronta a prendere la rotta di Bergamo?

“Sarò onesta: negli ultimi 10 anni, in questo periodo ho potuto prendermi, per la prima volta, una pausa che non fosse solo di una settimana o due. Ma ora sono pronta a rimettermi al lavoro. Ho la sensazione che sarà un'esperienza straordinaria”.

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù