SERIE B1. La Conad scommette sulla centrale Eleonora Fava

ALSENO (PC). Dopo la palleggiatrice Giulia Malvicini, il sodalizio del presidente Stiliano Faroldi punta su una giocatrice del territorio, la centrale classe 1997 reduce dall’esperienza in B2 al Nure Volley

Di Redazione | Lunedì, 29 Giugno 2020 13:34

Eleonora Fava

 

Se non è chilometro zero, poco ci manca. La Conad Alsenese punta forte sul territorio, con il sodalizio piacentino che sembra avere un occhio di riguardo per la sua zona. Dopo aver ingaggiato la palleggiatrice Giulia Malvicini, infatti, la società presieduta da Stiliano Faroldi ha scommesso su un altro giocatrice della zona, la centrale Eleonora Fava, per il roster che affronterà per il secondo anno il campionato di B1 femminile.

Nata il 14 febbraio 1997 a Parma, ma piacentina a tutti gli effetti, Eleonora è originaria di Pontenure ed è alta un metro e 80 centimetri. La sua carriera è iniziata all’età di tredici anni nelle formazioni giovanili del Volleyball Pontenure, per poi approdare in under 16 al River Volley 2001. Con la maglia cittadina della Libertas San Paolo ha poi festeggiato due promozioni (dalla Prima divisione alla D e dalla serie D alla serie C), prima di recitare un biennio da protagonista in C alla Pallavolo San Giorgio arrivando ai play off. Infine, l’esperienza in B2 a Gossolengo e quella al Nure Volley, vincendo la serie C e disputando la B2 nella scorsa stagione ricoprendo anche i gradi di capitano.

“Eleonora Fava – spiega il direttore sportivo della Conad Alsenese, Luca Baldrighi - è una giocatrice che ho sempre stimato e che ancor prima di arrivare ad Alseno avevo contattato per riuscire ad averla nel roster delle squadre dove prestavo la mia collaborazione. E’ una ragazza che ho avuto modo di conoscere di persona ai tempi della serie C a San Giorgio Piacentino. Di lei ho sempre apprezzato l’amore per questo sport, la tenacia e l’instancabile voglia di dare il proprio contributo alla squadra. Tra le sue principali caratteristiche, la serietà con la quale ha sempre portato a termine i propri impegni e progetti con grande professionalità e impegno, ma anche con la voglia e l’ambizione di arrivare. Questa trattativa nasce e trova il risultato sperato grazie al nostro presidente Stiliano Faroldi che davanti alla possibilità di averla ad Alseno non ha tentennato un secondo.”. “D’altronde – prosegue Baldrighi – non poteva che essere così: riponiamo in lei grande fiducia e siamo certi che il suo apporto sia fondamentale per questa nuova stagione. A parer mio, Eleonora è una giocatrice che può e deve dare ancora tanto a questo sport e da noi troverà le condizioni giuste affinché ciò avvenga. Per lei, la B1 è una nuova esperienza, ma sa molto bene che le mettiamo a disposizione il tempo necessario per crescere e dimostrare il proprio valore”.

“Mi reputo – le parole della giocatrice – una centrale più di attacco, aspetto che mi piace di più rispetto al muro dove devo sicuramente migliorare, anche se affrontando per la prima volta la B1 dovrò crescere in tutto. Per questa nuova esperienza mi pongo l’obiettivo di maturare nel complesso come giocatrice. Alseno mi aveva già contattato in passato, ma non mi sentivo pronta, mentre ora volevo sfruttare l’occasione, spinta dalla curiosità di un ambiente e una categoria nuova e al contempo dall’ambizione personale di crescere”. Il suo modello è Valentina Arrighetti, mentre fuori dal campo è impegnata negli studi universitari in Storia dell’Arte a Parma.

La centrale Eleonora Fava è il quarto tassello del mosaico gialloblù affidato al nuovo tecnico Alessandro Della Balda, coadiuvato dal confermato vice Giacomo Rigoni. Si tratta del secondo volto nuovo del roster dopo quello della palleggiatrice Giulia Malvicini, mentre sempre due sono le conferme fin qui ufficializzate, che rispondono ai nomi dell’altra regista Melania Lancini e del libero Martina Pastrenge.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù