SERIE B1. Chromavis Abo, al timone resta il comandante coach Dino Guadalupi

OFFANENGO (CR). "Va sottoterra nei mari profondi, nei cieli immensi Blue Noah. Come uno squalo silenziosamente, ecco che arriva Blue Noah. A bordo tutto ok è l'ora degli eroi" (Superobots)

Di Francesco Jacini | Lunedì, 29 Giugno 2020 08:48

Coach Dino Guadalupi (foto © Molaschi)

 

Per la prossima stagione sarà tutto ok in casa Chromavis Abo. Alla guida della nave spaziale neroverde resterà il quarantaquattrenne tecnico brindisino. Arrivato la scorsa estate dall'esperienza a Baronissi in A2, Dino Guadalupi, il comandate Domom, insieme all’intero staff tecnico – era stato artefice di un brillante percorso di crescita della squadracremasca, ad occupare il primo posto nel girone B oltre ad aver conquistato il pass per la Final four di Coppa Italia. Prima che il sogno si è frantumato come un cristallo con la pandemia del covid-19.

“La prossima stagione – osserva il direttore sportivo della Chromavis Abo, Stefano Condina - sarà tutta da scoprire, con un campionato ridotto di quattro gare e che si svolgerà dopo un lungo periodo di inattività. Anche la squadra sarà notevolmente cambiata e ci sarà tanto lavoro da fare per ricostruire un progetto che ha fatto divertire e appassionare Offanengo. Coach Guadalupi garantisce competenza, professionalità e cura dei dettagli che saranno fondamentali ancor di più nella prossima stagione sportiva”.

“Già in precedenza – le parole di coach Dino Guadalupi – avevo affermato che se fosse possibile Offanengo era la mia priorità; avevamo messo in piedi l’idea di un percorso più lungo che purtroppo si è interrotto bruscamente a causa del Coronavirus anche se stava dando buoni risultati. Qui ho trovato un ambiente di lavoro per me ideale, molto organizzato; inoltre si è instaurato un rapporto di fiducia tra i ruoli societari e nel lavoro di staff, poi l’ambiente ha fatto il resto. Per me il “matrimonio” è perfettamente riuscito e questo non avviene sempre in una carriera”.

Quindi aggiunge. “Ora si riparte un po’ da capo in una stagione particolare per tutti, dopo una sosta forzata lunga e con tante cose all’atto pratico che cambieranno o potranno cambiare. Per me è una novità stimolante: un aspetto che curo sempre molto, la programmazione, può fare la differenza insieme all’organizzazione che ho trovato qui a Offanengo. In questa realtà si respira grande passione e interessamento in paese per la pallavolo. La nostra speranza è far sì che il maggior numero di persone possa sostenere questo sodalizio. Gli obiettivi li tracceremo quando il roster sarà maggiormente completo, sempre dando un occhio al futuro” . Infine, i mesi di vita trascorsi in terra cremasca. “Mi sono trovato molto bene, in questa piccola cittadina c’è tutto con una qualità di vita alta e si trova in una zona molto comoda come collegamenti”.

Sottoterra, in mare, in cielo come cantavano i Superobots nella sigla del cartone animato trasmesso negli anni '80, la Chromavis Abo di coach Dino Guadalupi proverà a scatenare nel prossimo campionato di B1, il quarto della sua quasi decennale storia, dove stando alle linee guida della stagione saranno cinque gironi da 12 squadre con sei promozioni in A2. Al momento l'unica certezza è l'inizio della battaglia, previsto per il 7 e l'8 novembre. La mare spaziale Offanengo sarà pronta.

In allegato la sigla di Blue Noah

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Video

Tiramisù