BALOO VOLLEY IN TOUR 3.0. Conosciamo Cesena, e la rocambolesca promozione in B1

Eccoci tornati per raccontare un altro scorcio del nostro bel Paese in quest'occasione Baloo Volley in Tour 3.0 fa tappa in Emilia Romagna a Cesena

Di Redazione | Sabato, 20 Giugno 2020 08:13

Teatro Bonci


Comune di circa 97000 abitanti la città sorge ai piedi dei Colli Garampo e Spaziano ed è bagnata dal fiume Savio (lungo 126 km ed è il fiume più lungo dell' Emilia Romagna). Fondata intorno al quinto secolo avanti Cristo in epoca romana come centro sulla via Emilia (era una strada romana fatta per collegare in linea retta Rimini con Piacenza).

Nella pianura circostante ospita la Biblioteca Malatestiana (aperta nel 1454 è stata una prima biblioteca civica in Italia e in Europa) inserita dall'Unesco nel registro della memoria del Mondo (è un programma fondato dall'Unesco nel 1992 volto a censire e salvaguardare il patrimonio documentario dell'umanità) sede vescovile è nota come città dei tre Papi. Attorno al sesto secolo avanti Cristo ma solo con l'arrivo dei romani il piccolo nucleo assume forma di villaggio decade con l'Impero Romano ed è vittima delle incursioni dei barbari presa dai Goti di Teodorico viene riconquistata dai Bizantini e da metà del sesto secolo entra a far parte dell'Esarcato.

Facendo un enorme passo avanti storico durante la Resistenza, Cesena diede un grande contributo di uomini per tale motivo alla città di Cesena è stata assegnata medaglia d'argento al valor militare nel dopoguerra la città assiste ad un notevole sviluppo urbano e parallelamente si sviluppa una notevole crescita economica che ne fa un polo di livello internazionale nel comparto agroalimentare soprattutto in materia di ricerca e biotecnologie.

Nel 1992 con il distacco del comprensorio di Rimini in Nuova provincia la precedente cambia il nome in provincia di Forlì Cesena oggi Cesena ha raggiunto una posizione di primo piano in vari settori economici una fervida vita culturale è una qualità della vita superiore alla media nazionale artigianato a Cesena conserva alcuni esempi di vecchi mestieri vi sono piccole botteghe per la lavorazione della ceramica dell'oro della pelle o di piccoli oggetti nel passato in dialetto romagnolo non esiste il termine pasta i primi piatti di sfoglia fatta in casa in brodo o asciutti vengono chiamati minestra per specificare minestra sòta (asciutta) e minestra int e brod (in brodo) i piatti tipici del territorio sono sfoglia all'uovo tagliatelle passatelli all'uovo o asciutti i cappelletti in brodo che di solito si cucinano alla vigilia di Natale

Il Volley Club Cesena partecipa al campionato di serie B1 per la sesta stagione consecutiva. Nel 2015 ha ottenuto una rocambolesca promozione nella terza serie nazionale: dopo un lungo inseguimento alle zone di vertice da "le romagnole, guidate da Andrea Simoncelli, cullano sogni di gloria per il passaggio nella categoria superiore, terze con 52: infatti seguono a due lunghezze la capolista Sanda Brugherio (54 punti) e di una sola Imola (53). La matematica, in questo caso, è favorevole al team cesenate: in caso di un successo pieno per 3-0 contro Crema e di una vittoria di Imola per 3-2, le verdiblù sarebbero promosse nella categoria superiore: in sintesi tutte e tre finirebbero a quota 55 punti con un bottino di 18 vittorie ed 8 sconfitte ma le cesenati vanterebbero un quoziente set migliore (62-33, 1,878) rispetto alle lombarde (62-39, 1,589) e alle felsinee (63-34, 1,852) scriveva il portale Cremaonline.it a firma di Francesco Jacini.

In quella serata Cesena ha fatto il suo superando Crema per 3-0 ma l'imponderabile è successo a Monza. Il Sanda in vantaggio di due set si fa raggiungere da Imola per vincere 3-2. Il quoziente set ha regalato la promozione a Cesena in una notte magica di passione e amore. L'allenatore attuale è ancora Andrea Simoncelli.

 


BALOO VOLLEY IN TOUR 3.0

1) Conosciamo Settimo Torinese 2) Conosciamo Palau, la pallavolo sulla Costa Smeralda

 

 

Servizio a cura di Marco Boldini

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù