PRIMA DIVISIONE. Castelleone e lo sbarco in D, Marcella Boffelli: "Eravamo un gruppo cazzuto"

CASTELLEONE (CR). Nel maggio 2012 la pallavolo cremasca stava vivendo il suo periodo aureo con la Reima che ritornava nel campionato di B1 mentre il Crema Volley avrebbe conquistato la promozione in A1 ed Offanengo stava sognando la B2 e sotto la Torre Isso stava partendo una nuova storia di volley 

Di Francesco Jacini | Lunedì, 04 Maggio 2020 05:58

La Pallavolo Castelleone


Tra quelle supernove, brillavano anche i raggi di soli della Pallavolo Castelleone. Un campionato dominato dall'inizio alla fine. Trenta giornate: ventinove vittorie ed una sola sconfitta. Tradotto 87 punti su 90 a disposizione, un vero record, quando la Prima Divisione era un girone unico e saliva solamente la vincitrice del torneo.

Ad otto anni di distanza da quel campionato (2011-12), l'opposta castelleonese Marcella Boffelli ricorda quel trionfo. Il team allenato dal compianto Giuseppe Matti, nato dalla sinergia della Pallavolo Castelleone, targata Officine Manfredi, e del Trigolo Romanengo, puntava a recitare un ruolo da protagonista. Il pomeriggio di sabato 5 maggio 2012, grazie al successo sulle giovanili del Crema Volley, è scoppiata la grande festa. "Era da qualche anno - spiega Marcella - che giocavamo in quel campionato e provavamo a salire in D prima con Tiziano Marchesetti e poi con Arcangelo Pavesi. Erano anni che stavamo li e lì per vincere poi il sogno è svanito sul più bello. Quel campionato abbiamo sfiorato la perfezione come hanno poi dimostrato i numeri: sapevamo di essere una squadra forte, cazzuta e competitiva, è andato tutto bene. Come squadra andavamo d'accordo, il gruppo era molto unito e il lavoro aggiunto era lo staff tecnico".

L'allenatore Giuseppe Matti, scomparso tre anni fa, ha avuto la capacità di tenere unito un gruppo dal carattere forte. "Il Joe è stato un allenatore spettacolare - rammenta la signora Boffelli Viti -, è stato capace di tenere insieme anche quando dopo la sconfitta con la Dinamo Zaist poteva crollare tutto ed ha preparato bene la gara di Vescovato, vinta per 3-0. La gara perfetta". Il doppio successo sulle vescovatine sono risultati decisivi per la vittoria finale. Sabato 5 maggio 2012 giornata di pioggia ma di trionfo, il 3-0 sulle giovani leve violarosa del Crema Volley ha dato la matematica certezza. "Abbiamo festeggiato in palestra - prosegue - e poi alla festa di San Vittore e al River. E' stato il coronamento di un obiettivo voluto da tutti ma, soprattutto, per me, Rossella che aiutava il coach, che eravamo di Castelleone. L'entusiasmo generato attorno è stato fondamentale". Marcella poi ne ha conquistata un'latra a Credera nel 2018 di promozione ma quella a casa sua sotto la Torre Isso tra la sua gente e gli amici di sempre (tra cui il futuro marito Alberto Viti) è stata speciale

La stagione successiva Castelleone con coach Mauro Finali alla guida e vice Matti ha centrato il salto in C. "Quella stagione ha chiuso alla fine un ciclo e ne è iniziato con i successi in Coppa Lombardia ed i play off per la B2. Felice di aver contribuito a scrivere questa storia" conclude.

Tiramisù