BALOO VOLLEY IN TOUR. Conosciamo Treviso ed un'irripetibile storia pallavolistica

Puntata numero quattordici di Baloo Volley In Tour. Stavolta viaggiamo in Veneto nel laborioso Nord Est

Di Redazione | Sabato, 25 Aprile 2020 07:20

Treviso


Capoluogo di provincia che conta circa ottantaseimila abitanti, Treviso è il quinto comune della regione per popolazione. La città sorge nella bassa pianura veneta in una zona ricca di risorse idriche numerose sono le sorgenti risorgive ( sorgente di acqua dolce di origine naturale) chiamate fontanassi in dialetto Trevigiano oltre alle sorgenti nascono anche i fiumi in risorgiva il più importante è il Botteniga.

L'antica Tarvisium divenne municipio all'indomani della sottomissione della Gallia Cisalpina ( nome conferito dai territori dell'Italia settentrionale) la vicinanza di alcune importanti arterie come la strada Postumia ( via consolare Romana fatta costruire nel 148 avanti Cristo dal console Romano Postumio Albino congiungeva per via terra Genova e Aquileia) ne fecero fin dai tempi antichi un principale centro commerciale.

Secondo la tradizione la città diede i natali a Totila glorioso Capo Germanico che sconfisse i Bizantini proprio alle porte di Treviso. Conquistata dai Longobardi fu eretta Sede di uno dei trentasei ducati e fu dotata di un importante zecca conobbe un notevole sviluppo ampliandosi nelle dimensioni ed arricchendosi dì monumenti e palazzi che le valsero il soprannome di urbs picta e la città si animava di feste e celebrazioni come quella del castello d'amore citata da Dante Alighieri che vi trascorse parte del suo esilio la città crebbe in ricchezza e fasto per la creazione dell'università nel 1321 il 21 ottobre 1866 nelle province Venete si tenne il plebiscito di annessione al Regno d'Italia a Treviso vinsero i sì nell'Ottocento in città si installarono diverse famiglie imprenditoriali che diedero primo impulso alle imprese locali ed al processo di inurbamento della popolazione contadina durante la Prima Guerra Mondiale Treviso subì svariati bombardamenti aerei da parte degli austriaci a causa della ritirata dì Caporetto la provincia venne tagliata in due e migliaia di profughi furono evacuati.

La città di Treviso è una delle più decorate al valor militare è stata insignita della medaglia d'oro il tredici aprile 1948 per le numerose perdite nella lotta partigiana nella Seconda Guerra Mondiale a Treviso sono rinomate le produzioni di ceramiche e dì porcellane. Il Santo patrono è San Liberate e sì festeggia il ventisette aprile il Duomo di Treviso è consacrato a San Pietro apostolo le sue origini risalgono al quinto secolo mentre l'edificio attuale fu costruito nel 1770 in stile neoclassico da Andrea Memmo e Giannantonio Selva, seguendo il progetto dell'architetto Giordano Riccardi al suo interno ci sono le reliquie del Santo patrono della Città il palazzo del trecento con merli e portici a volta il palazzo su una superficie di due piani realizzato con mattoni a vista contenute al suo interno ci sono varie opere e affreschi di artisti Veneti.

Un altra opera importante di Treviso è la fontana delle tette costruita in marmo nel 1559 spillava vino bianco e rosso in occasione dì particolari festeggiamenti. Tra i prodotti tipici segnaliamo il formaggio DOP ( dì origine protetta) la casatella trevigiana ed il radicchio rosso IGP ( indicazione geografica protetta).

E' una città importante anche per il basket sportivamente parlando la Benetton Treviso questo lo sponsor della società cestistica fondata nel 1954 fino al 2012 vincitrice di cinque scudetti otto coppe Italia e quattro supercoppe Italiane. Un altro sport molto importante per la città è il rugby società fondata nel 1932 vincitrice di quindici campionati Italiani quattro coppe Italia e due supercoppe Italiane. Basket, rugby e volley con il marchio Sisley (sempre di proprietà della famiglia Benetton) Treviso è stata una delle formazioni più decorata della storia della pallavolo italiana dal 1987 al al 2012, anno della decisione di proseguire nelle serie minori, con 9 Scudetti, 5 Coppe Italia, 7 Supercoppe, 4 Champions, 4 Coppe Cev, 4 Challenge Cup e 2 Supercoppe europee.

 


BALOO VOLLEY IN TOUR

Per conoscere la prima parte di Baloo Volley In Tour. 1) Conosciamo Cremona, la città all'ombra del Torrazzo 2) Conosciamo Parma, i grandi successi della città Ducale 3) Conosciamo Reggio Calabria, la pallavolo sulla punta dello Stivale 4) Conosciamo Torino, il volley all'ombra della Mole 5) Conosciamo Matera, il forte legame tra la città dei Sassi e la pallavolo 6) Conosciamo Crema, città di cultura, cosmesi e pallavolo 7) Conosciamo Spoleto, la città nativa dello Zar Ivan 8) Conosciamo Castellana Grotte, faro della pallavolo nelle Murgie 9) Conosciamo Bolzano, i tesori pallavolistici tra le Dolomiti 10)  Conosciamo Roma, come è nata la Città Eterna 11) Conosciamo Falconara Marittima, il volley sulle sponde dell'Adriatico 12) Conosciamo Agrigento, la pallavolo dalla Valle dei Templi 12) Conosciamo Catania, quando gli Scudetti parlavano siciliano

 

Servizio a cura di Marco Boldini

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù