AMARCORD. Il Volley 2.0: Under 16 story dal 2014 al 2017

CREMA (CR). In questi giorni erano state programmate le finali territoriali giovanili, eventi a cui le squadre del Volley 2.0 sono sempre state protagoniste

Di Redazione | Mercoledì, 08 Aprile 2020 15:18

Il Volley 2.0 Crema 


In mancanze delle gare del 2020 ecco un amarcord delle passate stagioni per ricordare i risultati passati. Cominciamo dall’Under 16 che in questo fine settimana avrebbe dovuto giocare le finali. Il dominio delle biancorosse in categoria è stato quasi assoluto e il quasi è rappresentato dall’unica finale persa sulle cinque disputate. Per il resto sono arrivati quattro titoli di categoria. Si comincia dal 2014/15, anno di inizio dell’attività del consorzio biancorosso, con la squadra affidata a Cristina Patrini e conferma la buona tradizione giovanili nel Cremasco col successo nel campionato nella finale disputata al PalaBertoni.

L’avversaria è l’Esperia, rivale storico per i sodalizi del territorio, e anche questa volta la sfida è d’alto livello. Parte meglio l’Enercom che si aggiudica il primo set 25-20, ma le reazione delle cremonesi è veemente e ribalta il risultato al termine di due set emozionanti chiusi 20-25 e 23-25. Poi la gara torna saldamente nelle mani cremasche col quarto set chiuso con un netto 25-10 e il quinto controllato fino al 15-6. Il terzo posto va alla Joy Volley Casalmaggiore (battuta in semifinale dalle cremasche con un doppio 3-0) che supera al tiebreak Offanengo. L’anno successivo l’Enercom viene guidata da Matteo Moschetti e Ivan Nichetti e la novità è il passaggio dal torneo provinciale a quello territoriale con la partecipazione anche delle formazioni lodigiane. Cambiano le avversarie ma non il risultato e il successo viene conquistato ancora dal Volley 2.0 In finale (giocata nell’insolita cornice della palestra Dogali di Crema) le biancorosse battono la Bcc Laudense Lodi, in una partita a senso unico con le avversarie che nei tre set vengono lasciate a 16, 16 e 14 punti. Terzo posto per la Properzi Lodi che batte Offanengo.

Il cammino dell’Enercom inizia con un successo per 3-0 contro Pandino agli ottavi. Passaggio del torno agevole anche ai quarti col doppio 3-0 ai danni dell’Esperia. Più emozionante la semifinale con le cremasche sotto di due set a Lodi contro la Properzi per poi ribaltare il risultato al tie break e imporsi per 3-0 al ritorno alla palestra Braguti. Da segnalare che al torneo ha partecipato anche una squadra del Crema Volley 2013 che ha chiuso l’avventura agli ottavi.
Anche nel 2016/17 l’Enercom approda in finale ma questa volta l’epilogo è amaro: nella sfida decisiva Codogno si impone 3-0 (25-21, 25-7, 25-16). Teatro della gara è (come succederà per altre due stagioni consecutive) il PalaCoim di Offanengo. Terzo posto per la Bcc Laudense davanti alla Libertas Piceleo con queste ultime due squadre inserite nello stesso girone di ferro che l’Enercom ha chiuso al primo posto. La fase a eliminazione diretta si apre poi con un brivido: a Cremona, contro il Corona, le biancorosse allenate da Ivan Nichetti vengono sconfitte 3-2. Ma al ritorno la squadra centra il successo in tre set e il passaggio del turno. Stesso discorso in semifinale: la Libertas Piceleo si impone al tiebreak in casa ma nella palestra Toffetti le biancorosse fanno valere il fattore campo per un 3-0 senza storia che vale la finale.

 

Serivizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù