CSI CREMA. Il presidente Massimo Carini, scrive alle società affiliate

CREMA (CR). Situazione di emergenza Covid-19, provvedimenti e Buona Pasqua il messaggio del primo dirigente

Di Redazione | Lunedì, 06 Aprile 2020 14:09

Il logo del Csi

 

Cari amici,
ormai da parecchi giorni ci vediamo ad affrontare una situazione molto difficile che ha radicalmente mutato le nostre abitudini e per forza di cose anche la componente sportiva della vita di sempre così come siamo sempre stati abituati a conoscerla. I campi di calcio, le palestre e tutte le strutture sportive con l'attività che ne deriva hanno lasciato il posto a ben altre priorità atte a preservare un bene che davamo per scontato fino a ieri ma che adesso risulta minacciato nelle sue fondamenta: la vita.

Le società sportive hanno visto di fatto il venire meno di tutta l'attività a qualsiasi livello con atleti, tecnici, dirigenti ed arbitri costretti per il loro stesso bene a ridurre ad una semplice attività domestica l'esercizio fisico.
Unitamente a questo la malattia ci ha privato di diverse persone che hanno sempre vissuto lo sport in prima persona, tanti cari amici che purtroppo non vedremo più sui campi ma dei quali conserveremo per sempre il ricordo.
Nonostante tutto questo le società sportive hanno cercato con tutti i mezzi disponibili di mantenere vivo quello spirito che da sempre le contraddistingue, unendosi se possibile sempre di più nel momento di massima necessità, dimostrando ancora una volta quanto lo stare uniti nello sport sia molto importante per vincere un avversario nuovo, tenace ed inaspettato.
Come Centro Sportivo Italiano vogliamo stringerci a voi in un abbraccio per il momento solamente simbolico per consolidare ancora di più la nostra vicinanza a tutte le persone che fanno parte del mondo dello sport.
In queste settimane ci siamo chiesti come avremmo potuto aiutare le nostre società nel momento del bisogno, è opportuno sottolineare che una situazione unica nel suo genere ha reso arduo tale compito ma come siamo sempre stati abituati a fare non ci siamo tirati indietro.

Abbiamo posto in essere alcune misure che pensiamo possano essere utili a tutti gli sportivi, partendo dal presupposto che al momento non è dato sapere quando potremo riprendere l'attività alla quale eravamo abituati.
Per prima cosa a livello nazionale è stata estesa la copertura assicurativa a tutti i tesserati relativamente all'esercizio fisico a casa, per cui anche gli infortuni derivanti dalla pratica sportiva a casa sono coperti dalla normale assicurazione che ci ha sempre tutelato sui campi, operazione questa che ha richiesto uno sforzo economico notevole senza gravare sui bilanci già pesantemente ridotti delle società. Le fasi regionali e nazionali di tutte le discipline sono state annullate, questo per lasciare spazio all'attività locale e poter concludere quando e se sarà possibile la stagione corrente. 

Allo scopo di preservare il più possibile l'attività locale è già stata posticipata alla fine del mese di Agosto 2020 la copertura assicurativa per gli sport come il calcio a cinque, a sette e a undici compresi i campionati giovanili, seguiranno comunicazioni anche per gli sport indoor.

Se non sarà possibile chiudere con regolarità la stagione 2019/2020 è allo studio un sistema di conguagli economici per restituire alle società le spese relative ai campionati relativamente alle gare che non sarà stato possibile svolgere, saremo più precisi non appena potremo quantificare quanta parte dell'attività dovrà essere annullata. Non mancheremo di programmare degli incontri con le società al fine di strutturare al meglio l'attività, appena sarà possibile farlo.
Il comitato di Crema resta a disposizione di tutti i tesserati, per il momento gli uffici sono chiusi e resteranno tali fino a quando il governo non dichiarerà conclusa l'emergenza ma siamo sempre reperibili a livello di posta elettronica e social network sul mio profilo facebook.


Concludo augurando a tutti una buona Pasqua, che possa rinfrancare gli animi e prepararci alla ripresa, estendendo l'augurio ai vostri cari.


Massimo Carini

Presidente Centro Sportivo Italiano Comitato di Crema

Tiramisù