SERIE B1. Verso la Final Four 2020, Az Orvieto: i ricordi di patron Flavio Zambelli

ORVIETO (TR). Ci sono squadre che scrivono la storia di un territorio. Nel periodo pasquale del 2015 l'intera Umbria pallavolistica si è colorata di gialloverde con la conquista della Coppa Italia da parte dell'Agricola Zambelli Orvieto

Di Redazione | Venerdì, 28 Febbraio 2020 07:04

L'Az Orvieto vincitrice dell'edizione 2015

 

In attesa che la Federvolley annunci dove si organizzerà la Final Four 2020. Andiamo a scoprire cosa è successo in quell'edizione attraverso le parole ed i ricordi di Flavio Zambelli, presidente della società umbra con una dovuta premessa. Quell'edizione vinta dalla squadra di coach Marco Gobbini che, a stagione in corso, è subentrato a Giuseppe Iannuzzi, è ricordata per tre motivi particolari e significativi: è stata l'ultima volta che una formazione del Centro-Sud Italia ha vinto la manifestazione, è stata l'ultima nella quale la formazione organizzatrice è arrivata prima e,soprattutto, è stata l'ultima nella quale le iscrizioni erano libere. 

Un week end intenso dove Orvieto è stata al centro del mondo pallavolistico italiano. "Sicuramente fu una doppia soddisazione - spiega patron Zambelli - per la vittoria della squadra ospitante e per sforzo dell'organizzazione. Ottenere l'appalto organizzativo della manifestazione è stato importante: ci fu affidata perchè avevamo le condizioni migliori e la Fipav ritenne opportuno affidarcela". In lizza c'è stata anche Chieri ma a causa di un brutto episodio che ha coinvolto un giocatrice di Chieri ed un tifoso, la società piemontese ha rinunciato alla candidatura, aprendo di fatto la strada ad Orvieto.

"Oltre a noi - prosegue -. c'erano squadre alcune delle squadre del periodo come Chieri (ore in A1, ndr), Porcia, team friulano, promossa in A2, e Ata Trento: la soddisfazione è stata prima. La formula rispetto a quella attuale era diversa dove potevamo partecipare tutte le squadre e, secondo me, era una manifestazione meno discriminatoria rispetto a quella attuale che prevedeva con turni eliminatori, quarti di finale e le finali e si affrontavano squadre che avevamo fatto il medesimo cammino. La Final Four così non dice molto perché la classifica della squadra può cambiare. In quella stagione eravamo partiti in sordina poi siamo risaliti ed abbiamo sfiorato play off per un punto; la nostra corsa è stata frenata dalle giovani del Volleyrò a pochi turni dalla fine".

Esempio di come possono cambiare gli equilibri nell'arco del campionato è stata l'edizione del 2017. "All'ultima giornata eravamo in testa con due punti di vantaggio su San Lazzaro - ricorda Zambelli -, fummo sconfitti a Castelfranco Fiorentino e San Lazzaro ci ha sorpassato in classifica. Se ci fossimo qualificati noi e Lodi ce la saremmo giocata". Al termine della stagione Orvieto ha conquistato il pass per la A2.

Ritornando al magico pomeriggio del 5 aprile. "Trento ha eliminato Chieri e noi Porcia - ricorda patron Zambelli -. La sorpresa che Trento era una squadra di giovani talenti, nel terzo set complice infortunio alla centrale Martina Tiberi, sono riuscite a rientrare in gara, ma alla fine chiudemmo 3-1. Fu una giornata difficile e lunga ma si chiuse con l'apoteosi finale ed è stato bello vedere gremiti gli spalti del PalaPapini di Orvieto". Protagoniste di quella gara sono state Giulia Kotlar e Valentina Biccheri con 15 punti a testa.

Sono passati cinque ma l'emozione è ancora viva e Zambelli non lesina ringraziamenti: "E' stato merito di tutti. Staff tecnico ed atlete, ai dirigenti che mi hanno aiutato nell'organizzazione ed alla città di Orvieto, dagli albergatori sino all'amministrazione comunale". L'anno dopo nel 2016 è stata la Millenium Brescia a vincere la Coppa Italia, una sorta di passaggio di consegne, perché Flavio Zambelli è tra gli sponsor della società bresciana. "Secondo con questa formula con i play off 12 squadre, credo che ci sono tutte le possibilità per arrivarci. Inoltre con gli innesti di gennaio di Marta Bechis ed Alice Degradi sembra che ci sia stato un progresso nel gioco".

 

Il tabellino

Zambelli Orvieto – Studio 55 Ata Trento 3-1 (25-14, 25-18, 10-25, 25-20)

Orvieto: Kotlar 15, Biccheri 15, Ubertini 12, Rossini 9, Tiberi 6, Mazzini, Andreani (L1), Fastellini 1, Bigini, Volpi, Macari, Piastra, Rosso, Righi (L2). All.: Gobbini.

Trento: Mezzi 16, Prandi 12, Fontanari 9, Bogatec 8, Agostini 3, Bottura 2, Gasperini (L1), Festi 7, Filippin 1, Zeni, Pistolato, Hueller, Eccel (L2). All.: Mongera.

 

Potete leggere anche

SERIE B1. Verso la Final Four 2020, Serena Zingaro: "Avrò il cuore diviso"

SERIE B1. La Coppa Italia si colora di biancorosso bustocco: vince la Futura Volley

COPPA ITALIA B1. Montecchio Maggiore, finalmente Lodi! Piegata Santa Teresa 3-1

SERIE B1-C. Coppa Italia verso la F4, coach Andrea Ebana: "Esperienza per crescere le nostre qualità"

SERIE B1-A. Coppa Italia verso la F4, l'esperienza di Martina Focaccia

COPPA ITALIA. Serie B1, verso la Final Four 2020: il Belsorriso della Millenium Brescia

COPPA ITALIA B1. Montecchio Maggiore, finalmente Lodi! Piegata Santa Teresa 3-1

A TUTTA B1. Belsorriso Millenium Brescia, regina di Coppa … Italia. La fotogallery della finale,

Il trionfo del Crema Volley del 2010 nel racconto di Paola Ronconi

L'albo d'oro dal 2009 ad oggi

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù