COPPA ITALIA. Civitanova alza al cielo il trofeo tricolore, superata Perugia al tiebreak

CASALECCHIO DI RENO (BO). La F4 della Del Monte® incorona la Cucine Lube Civitanova per la sesta volta. I cucinieri superano, al termine di una finale emozionante, Perugia

Di Redazione | Lunedì, 24 Febbraio 2020 05:59

La Lube Civitanova


Dopo ben otto match ball sprecati al quarto set, i biancorossi superano la Sir Safety Conad Perugia al tie break nella resa dei conti e tornano a vincere la kermesse tricolore a distanza di tre anni dall’ultima volta (Finale con Trento nel 2017, sempre all’Unipol Arena) e dopo le delusioni delle due finali perse contro i Block Devils nel 2018 e 2019. I cucinieri conquistano così il diritto di partecipare alla prossima Coppa Cev e alla Finale a quattro della Supercoppa, gli umbri vedono cessare una lunga striscia di vittorie. 

Juantorena festeggia anche il titolo di Del Monte® MVP con 28 punti. Sul fronte opposto il top scorer Leon si conferma un fuoriclasse assoluto con 30 punti, ma i campioni uscenti devono abdicare. Nel primo set gli attacchi si equivalgono, ma Perugia emerge a muro e al servizio, con Leon autore di una battuta a 126 km/h. Sul 19-21 arriva lo strappo nato da un errore di Kovar e da una giocata di Leon (19-23). A chiudere i conti è Lanza (21-25). Nel secondo set le ricezioni reggono e si decide tutto su attacco e correlazione muro-difesa, che in volata (23-23) premia Civitanova con il muro di Anzani, quarto di squadra nel set (25-23). Un Leon da 7 punti con l’86% di positività nel terzo set non sventa il sorpasso dei marchigiani, bravi a sfruttare l’alternanza dei liberi e un attacco di squadra che viaggia vicino al 60% grazie alla regia di Bruno (25-23). Il quarto set non ha una logica, ma si gioca sulle emozioni e diventa meraviglioso nel finale con la Lube avanti 24-22 (con il 52 %in attacco contro il 42% di Perugia). I cucinieri sprecano 8 match ball e annullano tre palle set prima di arrendersi alle battute di Rychlicki e ai due punti di Leon (34-36). Al tie break Civitanova non perde lucidità e compattezza ma scongiura un’incompiuta (15-10).

Secondo titolo in stagione dopo il Mondiale per Club per il sodalizio marchigiano. Un carico di certezze in più oltre al testa a testa con Perugia per la vittoria della Regular Season e alla vittoria nella Pool A di Champions League, con qualificazione per i turni a eliminazione diretta. Cori, flash dei fotografi e brividi anche alla cerimonia di premiazione, con la coccarda tricolore simbolo della vittoria e la Coppa fatte calare dell’alto con giochi di luci. A premiare la seconda classificata sono Michele Miccolis, vicepresidente della Lega Pallavolo Serie A, e Giuseppe Manfredi, vicepresidente della Fipav. Le medaglie ai vincitori sono distribuite da Diego Mosna, presidente della Lega Volley Serie A, e da Pietro Bruno Cattaneo, presidente Fipav. E’ Massimo Righi, amministratore delegato della Lega Pallavolo a premiare Osmany Juantorena con la targa Del Monte® MVP. Anche la Coppa delle meraviglie è consegnata alla Lube da Mosna e Cattaneo.

Uno spettacolo nello spettacolo. Passerella televisiva di primo piano con lo staff di RAI Sport. Si rinnovano le suggestioni e le emozioni con lo spettacolo sotto la direzione artistica di Marco Caronna. Esaltanti i virtuosismi del pianista Matthew Lee, alla sua prima esibizione durante un evento della Lega Volley. Brividi per la voce di Sherol Dos Santos, finalista di X Factor 12, tornata alla F4 dopo il successo della Finalissima 2019, e per le funambole sui trampoli in grado di suscitare lo stupore del pubblico entrando in campo in veste di farfalle luminose. Applausi per i siparietti della Del Monte ® Volley Band e il via vai si margini del campo di Mister Banana, mascotte Del Monte®. Occhi puntati sul maxischermo per “Kiss Cam” e “Credem Cam”. Accattivanti i contenuti extra forniti direttamente sui telefonini degli spettatori grazie al progetto curato da Andrea Zorzi e Andrea Brogioni.

 

Cucine Lube Civitanova - Sir Safety Conad Perugia 3-2 (21-25, 25-23, 25-23, 34-36, 15-10) -

Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 1, Juantorena 28, Anzani 5, Rychlicki 12, Leal 23, Simon 15, Marchisio (L), Massari 0, Balaso (L), D'Hulst 0, Kovar 0, Diamantini 8, Bieniek 1. N.E. Ghafour. All.: De Giorgi.

Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 2, Leon Venero 31, Podrascanin 9, Atanasijevic 19, Lanza 8, Ricci 4, Biglino (L), Zhukouski 0, Colaci (L), Taht 0, Russo 5, Piccinelli 0, Plotnytskyi 7. N.E. Hoogendoorn. All.: Heynen.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù