SERIE A1. La Banca Valsabbina brilla di sera: superato il Bisonte in quattro set

BRESCIA. Nella diciottesima giornata del campionato di A1 la Banca Valsabbina Millenium supera in quattro set il Bisonte Firenze

Di Redazione | Giovedì, 13 Febbraio 2020 08:05

La Banca Valsabbina Millenium

 

Le ragazze di coach Enrico Mazzola vincono la terza gara del girone di ritorno, ottava stagionale, e vincono la prima partita al PalaGeorge nel 2020. Altra bella notizia le Leonesse in classifica e scavalcano Cuneo , sconfitta nel derby piemontese da Chieri. Top scorer dell'incontro Camilla Mingardi con 29 punti, che si conferma sempre più Top scorer del campionato mentre in doppia cifra è andata Maria Segura con ha registrato a referto 12.
Mvp della gara è stata nominata Marta Bechis, insieme ad Alice Degradi l'ex di turno. Per Firenze in doppia cifra Foecke e Daalderop con 16 punti a testa. Nel primo set le Leonesse bresciane mostrano un gioco efficace e preciso, riuscendo a chiudere 25-16. Nel secondo Firenze riesce a pareggiare i conti, terzo set da brividi: Brescia avanti 20-12 si fa recuperare dalle avversarie che riescono ad impattare sul 23-23. Ai vantaggi Brescia chiude 26-24 con due attacchi di Mingardi mentre nel quarto, dopo un inizio equilibrato, grazie agli ace di Segura e Rivero, trova il sorpasso decisivo. Un attacco del capitano chiude l'incontro a favore della Banca Valsabbina.

Brescia scende in campo con Bechis in regia, Mingardi opposta, in posto 4 Degradi e Segura, Veltman e Speech centrali e Parlangeli libero. Firenze risponde con Dijkema-Nwakalor, Santana-Daalderop, Alberti-Fahar e Venturi. Partenza a razzo per la Banca Valsabbina: un muro di Mingardi su Daalderop sigla il 5-0, coach Cervellin al debutto da primo allenatore sulla panchina toscana ferma il gioco; Firenze reagisce, 9-6, Brescia resta in gara e doppia le avversarie con un bel di muro Speech, 14-7, costringendo Firenze a chiamare time out. La Banca Valsabina allunga: Segura in pipe segna il 16-8, la schiacciatrice spagnola segna il 22-13. Le ospiti provano un ultimo colpo di coda, 22-15, ma Brescia chiude 25-16, grazie ad un servizio out di Dijkema.

Nel secondo set Firenze inserisce Foecke al posto di Santana. Un muro di Nwakalor porta Il Bisonte sul 4-8, la reazione della Banca Valsabbina non tarda arrivare, 7-8 con Segura. Firenze tenta un nuovo allungo, 8-12, costringendo Mazzola a chiamare time out. Degradi e Mingardi accorciano, Firenze prosegue a macinare punti e vola sul 14-21. Brescia chiama il secondo tempo per riordinare le idee, il finale è di marca fiorentina: Foecke realizza il 18-25. Nel terzo parziale Brescia si porta sul 6-2 e poi sull'8-5 con una bomba in fast di Speech. Firenze risponde con Foecke, 9-6, la Banca Valsabbina accende il turbo, 13-7. Un attacco di Mingardi regala il 17-11 e l'ex Degradi sigla 18-12; Brescia allunga, Segura dai nove metri trasforma il 20-12. Firenze recupera, Mazzola prova a corre ai ripari fermando il gioco due volte, la squadra ospite pareggia sul 23-23. Brescia realizza il 24-23, Firenze annulla la palla set ma due attacchi di Mingardi siglano il 26-24.

Nel quarto set Brescia prende un punto di vantaggio, Firenze che schiera Poll al posto di Nwakalor allunga, 8-11. Mazzola gioca la carta Mazzoleni al posto di Veltman, Mingardi e Speech accorciano, 11-13 mantengono la Banca Valsabbina a ridosso delle avversarie. Rivero entrata al posto di Degradi sigla il 16-16. Brescia spinge dalla linea di servizio: Segura e Rivero griffano gli ace del sorpasso. Firenze resta in scia, 20-19, un attacco di Mingardi regala l'allungo decisivo. Brescia conquista quattro palle set, Rivero trasforma la seconda, 25-21.

Nel prossimo turno le Leonesse di coach Enrico Mazzola sfideranno l'EpiùPomì Casalmaggiore. Appuntamento domenica 16 febbraio al PalaRadi di Cremona, alle 17, mentre per rivedere all'opera Millenium al PalaGeorge di Montichiari il pubblico di fede bresciana dovrà aspetta sino a domenica domenica 23 febbraio (ore 17) quando sarà ospite Perugia.


Post partita

Maria Segura: "Siamo partite bene e senza errori. Nel secondo abbiamo sbagliato troppo, permettendo a Firenze di rientrare in gara. Nel terzo abbiamo spinto in battuta e nel finale siamo state lucide nel chiudere. Nel quarto siamo riuscite a riequilibrare la gara e a chiuderla".

Sara Alberti: "Ci è mancata lucidità nei monti cruciali dell'incontro. E' un momento difficile e possiamo superarlo sono con il lavoro e la positività. Dobbiamo ripartire da quello fatto nel secondo e terzo parziale".

 

Banca Valsabbina Brescia-Il Bisonte Firenze 3-1 (25-16, 17-25, 26-24, 25-21)

Banca Valsabbina Brescia: Degradi 8, Bechis, Rivero 4, Veltman 5, Speech 7, Mingardi 29, Parlangeli (L), Biganzoli, Mazzoleni 1, Segura 12. Non entrate: Fiocco, Bridi, Saccomani, Susio (L). All.: Mazzola.

Il Bisonte Firenze: Santana, Alberti 5, Poll 2, Foecke 16, Daalderop 16, Fahr, 11 Dijkema 3, Nwakalor 8, Venturi (L), . Non entrate: De Nardi (L), Turco, Maglio. All.: Cervellin.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù