SERIE B1-B. Il Csv Ra.Ma.: cala il tris a spese dell'Argentario

OSTIANO (CR). Terza vittoria consecutiva per la Csv-Rama che supera l'Argentario per 3-1 dopo una partita ben giocata, eccezion fatta per l'amnesia patita nel secondo set

Di Redazione | Domenica, 19 Gennaio 2020 19:21

La Csv Ra.Ma. Ostiano

 

Tra le ragazze di coach Bolzoni spicca la prova di Noemi Barbarini, 13 punti con 5 muri) mentre è uscita anzitempo Giorgia Sironi, vittima di un infortunio muscolare. Primo set decisamente combattuto al PalaVacchelli con Ostiano che prova a fare l'andatura senza riuscire a togliersi dagli scarichi le avversarie. Le padrone di casa non vanno oltre i tre punti di vantaggio pur giocando una buona pallavolo con le avversarie ottime in correlazione muro-difesa ma estremamente fallose (13-3 il conto degli errori punto a fine set). Sironi toglie dal pantano la Csv-Rama più di una volta (5 punti) e spinge il tabellone dal 20-19 al 23-19 e dopo un passaggio a vuoto (23-21) è l'errore di Pucnik a concedere l'1-0 alla celeste.

Le ragazze di coach Bolzoni prendono coraggio e mettono in campo un secondo set davvero di altissimo livello, sbucciandosi le ginocchia su ogni difesa, tenendo bene le traiettorie a muro e giocando un attacco arioso (48%). Ferrara non lascia cadere un pallone, Sironi è il solito braccio affidabile (6 punti con il 67%) ed il vantaggio è subito consistente (7-4). Le ospiti, appese a Tellaroli (6 punti col 46%) non riescono mai ad impensierire Ostiano e chiudono sul 25-19. Le ragazze di Moretti capiscono che è il momento di alzare il ritmo e Ostiano, al contrario, pare rilassarsi per il vantaggio acquisito. Frugoni e socie rientrano dal 6-1 ospite al 7-8 ma non danno la sensazione di essere in partita come nei parziali precedenti. Sfreddo firma sette punti nel set (con 3 muri e 2 aces) per tenere costantemente avanti le ospiti. Coach Bolzoni cambia il sestetto, perde Sironi per un guaio muscolare ed ha ha poco dai posti quattro (meno del 20% in attacco in tre).

Il massimo che la Csv-Rama riesce a fare è arrivare a due lunghezze di distanza prima di capitolare sul 22-25 con sei muri subiti nel set. Le padrone di casa imparano la lezione e partono con tutt'altro piglio nel quarto set imponendo da subito un ritmo insostenibile alle avversarie. Il divario aumenta costantemente con Dalpedri a trovare buone traiettorie ( 6 punti col 43%) ed il muro (5 vincenti) a rallentare gli attacchi ospiti. Il diagonale di Brumat certifica i tre punti sul 25-13 che regala il terzo successo consecutivo alle ragazze di coach Bolzoni e vale il sorpasso a Conegliano in classifica.

 

Csv Ra.Ma.-Argentario 3-1 (25-22, 25-19, 22-25, 25-13)

Csv-Rama Ostiano: Sironi 12, Barbarini 13, Lucchetti 6, Frugoni 6, Bortolot 3, Brumat 6, Ferrara (L), Ravera 6, Dalpedri 7, Ferrigno, Maghenzani, Braga. All.: Bolzoni.

Argentario P. Vollei: Bonafini 2, Ori 5, Cerini 11, Pucnik 6, Sfreddo 10, Tellaroli 20, Negretti (L), Benedetti, Colombini 1, Vattovaz. Ne: Pierobon e Franch. All.: Moretti.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù