SERIE B MASCHILE. Caseificio Croce, semaforo Rossella alla prima del 2020

CODOGNO (LO). Il risultato non racconta com’è andata la gara, persa per 3-0. I parziali di 20, 22 e 23 invece, dicono molto di più e non la determinazione non è bastata

Di Redazione | Martedì, 14 Gennaio 2020 14:32

Il Caseificio Croce Cappu Volley

 

Ogni componente ha dato il suo apporto sotto la guida dei coach, e alcune azioni - le pipe di Binaghi, i muri di Marazzi e Lupi, le parallele di Pontoglio - hanno fatto saltare il pubblico dagli spalti, e pensare che siamo all’altezza di una squadra di alta classifica. Nel primo set, il Rossella Ets Int fa subito la voce grossa e parte 4-0, poi il nuovo acquisto, già inserito nello starting six, De Matteis dà lo spunto per la ripartenza. Il resto della squadra segue, ci crede. Zoadelli difende una bomba e poi Marazzi mura l’azione successiva degli avversari. Ancora Marazzi a muro e così siamo ad un punto dal Caronno. Si prosegue con non più di due punti di differenza, nonostante un Piccinini il più delle volte imprendibile. Purtroppo, qualche errore di concentrazione ci porta ad allontanarci ancora, quindi Bruni, su 18-14 per il Caronno, cambia le carte in tavola e inserisce De Biasi al palleggio e Pontoglio su De Matteis. Con il successivo ingresso di Boiocchi, raggiungiamo il Rossella Ets Int su 23 a 22. Ci fermiamo qui purtroppo, perché l’avversario sfrutta altri errori di distrazione e il set termina 25-22.

Nel secondo set, partiamo punto a punto ma quello che noi riteniamo un errore arbitrale fa innervosire i giocatori e per riportare la calma Bruni inserisce ancora De Biasi che, appena in campo, offre la palla a Binaghi per una grande pipe e siamo al sorpasso, 6 a 5 per noi. A metà set torna la diagonale di partenza. Seveglievich mette giù un paio di parallele che ci fanno restare al passo ma gli errori ci riportano indietro e con un po’ di fortuna per gli avversari e qualche incomprensione da parte nostra, il set si conclude sul 25-20. Nel terzo set, partiamo e proseguiamo punto a punto, sul 5-3 per il Rossella entra Pontoglio che realizza un paio di grandi difese ma, complice ancora quello che riteniamo sia un errore arbitrale su muro, la squadra è in agitazione. Sull’8- 4 quindi entra De Biasi che non esce più fino a fine set, pipe di Bina, muro di De Biasi, attacco di Pontoglio e siamo ancora in partita. Si prosegue punto a punto fino a 23-23 creando la speranza di portare a casa il set. Le ultime disattenzioni però consegnano set e partita al Caronno. L’allenatore del Rossella ha ammesso che, nonostante il risultato, è stata una partita molto combattuta e si complimenta con il CappuVolley.

Gabriele Bruni commenta "Che fosse una partita difficile si sapeva già, per tanti motivi legati alla caratura degli avversari che hanno costruito una squadra destinata ai piani alti della classifica. Però io e Giovanni Frini guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Visto per come abbiamo affrontato la partita e per come abbiamo cercato di mettere in difficoltà il Caronno l'atteggiamento è sicuramente quello giusto, anche negli allenamenti ho visto disponibilità e impegno che hanno portato alla determinazione di stasera. Siamo sicuri che già da lunedì i ragazzi avranno molta voglia di rifarsi".

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù