SERIE B1-B. Csv Ra.Ma. verso Volta Mantovana, Micole Maghenzani: “Dovremo giocare senza ansia”

OSTIANO (CR). Lasciato alle spalle con qualche rammarico il ‘derby della lontananza’, perso 3-0 contro Offanengo, la squadra di coach Giorgio Bolzoni ha l’attenzione rivolta per una gara considerata dalla dirigenza un ‘classico’

Di Francesco Jacini | Giovedì, 12 Dicembre 2019 17:48

Micole Maghenzani

 

La Celeste ostianese sfiderà Volta Mantovana degli ex Federico Bonini e Alessandra Vidi. Nella sua lunga storia che nel 2020 taglierà il traguardo dei quarant’anni di attività sportiva Ostiano ha incrociato il destino della formazione collinare in tutte le categorie dalla C (2016-2017) sino alla serie A2 (2007/2008); il risultato segnerà uno spartiacque su entrambi i fronti, la Nardi è in ritardo di un solo punto rispetto alle cremonesi.
Con un sorriso spigliato da simpatica canaglia la schiacciatrice Micole Maghenzani analizza la sfida dell’ultimo turno con la Chromavis Abo con l’orizzonte rivolto verso il futuro prossimo. E’ stato un peccato perché in allenameto dia mo il 100 % e anche di più. Spesso siamo includenti per cui dobbiamo essere più cattive e partire forte essere, ricordandoci che prima di tutto deve essere un divertimento e giocare senza ansia".

 

Una gara per uscire da un tunnel di un periodo non facile. Nelle ultime quattro gare la Celeste ha conquistato solo e la trasferta di Volta Mantovana sarà l’occasione per riprendere il percorso. “In primis sarà l’occasione per riscattarci – prosegue – ma dobbiamo pensare a noi. Abbiamo grandi capacità ma dobbiamo dimostrare ancora tanto: sarà una gara complicata per classifica, logistica ma l’affronteremo con determinazione e con il sorriso di chi vuole vincere per uscire dalle zone pericolose. Sono gare dove dobbiamo vedere positivo e crescere”.

 

Classe 1999, un passato nelle categorie minori (Viadana, Curtatone in B2 e Davis Veman, Porto Mantovano), Micole Maghenzani per la sua prima apparizione in B1 ha scelto Ostiano. “Il livello fisico e la velocità di palla sono diversi e non sono ammessi troppi errori. Lavoro duro per dare una mano alle compagne di squadra e sono sempre pronta. Mi trovo bene e sono contenta di essere qua per migliorare tanti aspetti tecnici” conclude.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù