SERIE B1-A. L'Esperia vende cara la pelle ma non basta, Lilliput Settimo vince al quinto

CREMONA. Le tigri gialloblù si arrendono solo dopo cinque set alla forza della Lilliput Settimo, che pur avendo momenti di calo, riesce ad espugnare il PalaFeraboli mantenendosi nella parte alta della classifica

Di Redazione | Lunedì, 02 Dicembre 2019 13:34

Chiara Brandini in attacco (foto © Manini)

 

Per Esperia, viste anche le condizioni di alcuni elementi durante la settimana, arriva un punto che tiene alto il morale e da forza in vista della prossima partita, a Vigevano contro la Florens Re Marcello. Parte forte Lilliput con Mezzi e Martina Re a farla da padrone in attacco: 3-9 e timeout Magri. Erika Pionelli sale in cattedra con 4 punti di cui due muri consentendo il rientro in gara alle sue sul 9-11. Raccagni a muro ferma le ospiti, Bruno mette in rete una fast poi l’ace di Pionelli fissa il 16-13. Decordi di potenza allunga 21-16 e Brandini a muro sigla il 23-17. Castellini trova un mani fuori che porta in dote 6 set points. Sara Lodi entrata nel finale chiude il primo periodo da posto 4 sul 25-21.

Lilliput inizia il set come il precedente allungando con gli attacchi di Valentina Re sul 4-8. Esperia insegue senza far scappare l’avversario con la fast di Brandini per il 10-12 e l’attacco di Bassi che vale il 13-16. L’ace di Castellini fissa il 16-17 del timeout Medici. L’interruzione giova alle ospiti che allungano sensibilmente 8-0: con 8 set points, Lilliput converte nel 17-25 finale l’errore di Rivoltella in fast. 1-1 e tutto da rifare. Cremona fa quadrato e riparte con un 4-0 che fa ben sperare. Settimo comincia a carburare poi Brussino manda out l’attacco del 9-4 Esperia. Martina Re incide in attacco portando sul 9-8 le sue. La fast di Bruno e l’errore di Pionelli portano al 10-12 ospite. La pipe di Mezzi piega la difesa di Zampedri firmando l’11-15. Bruno castiga Castellini al servizio (14-17) poi la fast di Brussino fissa il 17-19. Esperia spera con la murata di Brandini su Martina Re che vale il 20-23 ma Mezzi di forza si prende il 20-24. La fast di Monica Bruno porta avanti le ospiti: 21-25, 1-2.

Cremona inizia con coraggio il quarto periodo fissando il 6-1 firmato Raccagni a muro. Decordi di potenza trova il 10-4 su cui coach Medici ferma il gioco. Esperia tenta la fuga con Pionelli e Lodi sul 16-7, la stessa banda bresciana trova il mani out su Bazzarone per il 20-9. Raccagni d’astuzia firma il 22-11, poi Decordi si procura 12 set points da posto 4. Brandini in fast rimanda ogni velleità al quinto set. Settimo prova il primo break che porta al cambio campo sul 5-8 con Anna Mezzi, Esperia concede qualche punto di troppo in ricezione e Lilliput ne approfitta. Martina Re difende e poi attacca per il 6-10, Brandini non ci sta e stampa l’8-10 del timeout Medici. Decordi manda lunga la pipe del 9-12 e Mezzi trova le mani del muro per il 10-14 ed il 10-15 che chiude l’incontro.

 

Esperia Cremona-Pallavolo Lilliput 2-3 (25-21, 17-25, 21-25, 25-13, 10-15)

 

Esperia Cremona: Pionelli 17, Raccagni 15, Zagni 1, Decordi 15, Brandini 11, Castellini 3, Zampedri (L), Arcuri, Lodi 3, Bassi 3, Rivoltella; NE: Melgari. All.: Magri.

 

Lilliput Settimo Torinese: M. Re 13, Bruno 15, Bazzarone 2, V. Re 12, Brussino 9, Mezzi 11, Ghirotto (L), Andreotti 1, Marsengo 2, Girardi; NE: Rollini, Gatti, Morello (L2), Aiello. All.: Medici.

 

Classifica

Acciaitubi Picco Lecco 17, Tecnoteam Albese 14, Lilliput Settimo 14, CBL Costa Volpino 12, Don Colleoni Trescore 11, Esperia Cremona 11, Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme 11, Igor Volley Trecate 8, Florens Re Marcello 8, Capo d’Orso Palau 8, Prochimica Virtus Biella 7, Conad Alsense 5, Volley Parella Torino 0

 

 

Servizio a cura di Davide Moroni

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù