VIVAI. AZ Young Volley, al via la stagione in gialloverde

ORVIETO (TN). Due chiacchiere con i tecnici 2019/20: Fabrizio Lisei (direttore tecnico), Simone Rubini (coordinatore tecnico) e Ingrid Lobos (responsabile mini volley)

Di Redazione | Venerdì, 27 Settembre 2019 12:53

L'Az Young Volley

 

Fabrizio Lisei, dopo aver concluso l'ottimo lavoro fatto nella passata stagione con la vittoria ottenuta con l'Under 13 del titolo Coppa Italia Uisp a Rimini, ci dice che una delle principali novità di questa nuova stagione sarà la squadra Under14 che, oltre a disputare il campionato con le coetanee, si confronterà con atlete di maggior età ed esperienza, grazie all'inserimento di alcune atlete ventenni e Under 16, in un campionato di divisione regionale. L'obiettivo di questo gruppo e quello di crescere ulteriormente tecnicamente ed iniziare una preparazione fisica specifica mirata, avvalendosi perciò della figura del preparatore atletico Alessandro Cupello, già nello staff della serie A2 della Pallavolo AZ Zambelli nelle precedenti stagioni,che seguirà anche gli altri gruppi più giovani. La Under 13 dopo la bella stagione e la buona crescita dello scorso anno avrà ulteriore modo di crescere e migliorare, sviluppando ulteriori sistemi di gioco e affinando le capacità tecniche e individuali. Con la Under 12 inizieremo un progetto già svolto con il gruppo che oggi rappresenta l'Under 14, facendo la fase provinciale mista in quanto composta anche da atleti maschi.

A questo proposito, Simone Rubini che sarà il responsabile dei 2 gruppi Under 13 e Under 12, aggiunge che verrà effettuato un lavoro globale su entrambi i gruppi per dare alle 2 squadre una entità di gioco e di strategia, oltre a basi tecniche di maggior spessore nelle specifiche e differenti situazioni di gioco (bagher, traiettoria alzata...), ma tutto ciò e sarà effettuato gradualmente, suddividendo gli step nella prima e nella seconda parte della stagione, per poter permettere a tutte le ragazze di crescere e migliorarsi pian piano, alternando con cura fasi di gioco e esercitazione analitica, per consentire un allenamento sempre divertente e per l'appunto di crescita.

 

Per quanto riguarda invece il minivolley, Ingrid Lobos che è la responsabile tecnica ci dice che i 2 centri di avviamento di Orvieto e di Montecchio, oltre al progetto di attività psicomotoria "Qua la Zampa rivolto ai bambini dell'asilo, continueranno il lavoro e le attività così come negli anni passati, essendo l'attività del minivolley S3 base fondamentale per la costruzione dei futuri giocatori/giocatrici di pallavolo. Si continuerà quindi, attraverso la palla, la rete e tutta una serie di stimoli e situazioni di apprendimento, ad abbattere ogni barriera mettendo tutti sullo stesso piano, quello del Divertimento. Così facendo si vuole insegnare in modo semplice ad ottenere in breve tempo risultati gratificanti per i bambini, facendo conoscere ai nostri piccoli atleti nuove persone,portarle a fidarsi di loro e a stringere nuove amicizie, portandoli a capire nel tempo che ognuno è fondamentale per l'altro. Fabrizio conclude dicendoci che per la stagione 2019/2020 dopo la bella esperienza della Coppa Italia a Rimini, l'intenzione è quella di confrontarsi ulteriormente con realtà nazionali ed estere, con partecipazioni a tornei di rilevante importanza.

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù