PROGETTO. Scuola di Pallavolo +39, Giorgio Bolzoni direttore tecnico

OSTIANO (CR). La nuova stagione della B1è ormai alle porte con il raduno fissato per lunedì 26 agosto al PalaVacchelli che sancirà ufficialmente l'inizio delle operazioni in vista di un campionato che attende la squadra biancoazzurra come protagonista

Di Redazione | Giovedì, 22 Agosto 2019 09:13

Coach Bolzoni con gli allievi del minivolley

 

Coach Giorgio Bolzoni ed il suo nuovo vice, Alessandro Poli, oltre al preparatore atletico Matteo Trovati ed allo staff tecnico al completo faranno lavorare duramente Feroldi e socie per otto settimane prima del debutto in campionato contro la neopromossa Fratte Santa Giustina Padova. Se l'entusiasmo non manca per la prima squadra non è secondario quello che si respira attorno al settore giovanile con una rinnovata collaborazione che punta alla bassa bresciana e che permette ad Ostiano di essere capofila di un progetto importante ed ambizioso che abbraccia molte realtà di rilievo dei paesi limitrofi contando oltre duecento atlete che parteciperanno a tutti i campionati giovanili contando di diventare un utile bacino d'utenza anche per la prima squadra.

 

Il progetto, denominato Scuola di Pallavolo +39 abbraccia diverse società importanti come il Più Volley Isorella-Calvisano-Visano, il Volley Remedello, la Pallavolo Gambara e l'Asd Fiesse, già precedentemente consorziate nel progetto +39. Giorgio Bolzoni sarà il direttore tecnico del settore giovanile, coadiuvato da Giorgio Bolentini e da Andrea Brugnetti, fornendo ai tecnici delle varie formazioni ed ai responsabili delle società le linee guida per un lavoro sinergico che punti a far crescere un movimento già florido che conta di elevare ulteriormente la qualità del proprio lavoro in palestra con le giovani atlete. Proprio Brugnetti commenta la nascita di questa nuova sinergia con la società cremonese. "E' una grandissima occasione per tutti - attacca Brugnetti - perchè la realtà dei fatti ci dimostra che ormai è controproducente per le ragazze lavorare in un contesto limitato che non possa fornire sbocchi e possibilità di crescita. Per questo già da tempo abbiamo questa sorta di consorzio denominato +39 che abbraccia i paesi della bassa bresciana e dal quale sono uscite atlete capaci di giungere sino ai massimi campionati professionistici dando ad ogni ragazza la possibilità di misurarsi con le categorie che le sono più congeniali. Con Ginelli ci conosciamo da tempo dato che ho allenato ad Ostiano e siamo subito entrati in sinergia perchéda un lato possiamo lavorare su un settore giovanile che ad Ostiano parzialmente manca, e dall'altro abbiamo la chiusura del cerchio del nostro progetto con una società che ha una storia ed un presente importanti. Avere coach Bolzoni come direttore tecnico è davvero fondamentale perchè con la sua capacità e la sua esperienza potrà fornire ai tecnici ed alle ragazze insegnamenti fondamentali per compiere un ulteriore passo avanti nell'evoluzione di questo progetto".

 

 


Servizio a cura di Romano Lombardi

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù