INTERVISTE. Millenium, tra indoor e sand volley Valeria Caracuta indica la via dell'orizzonte

BRESCIA. Occhi sognanti e puliti che celano un carattere forte e deciso dal cuore d'acciaio di chi vuole sempre mettersi in discussione, con l'obiettivo di migliorare sempre e vincere

Di Francesco Jacini | Giovedì, 11 Luglio 2019 09:59

Valeria Caracuta (foto © Rubin x LVF) 

 

In sintesi è questa Valeria Caracuta, la nuova alzatrice della Banca Valsabbina Brescia per la seconda stagione in serie A1 e regista della Agricola Zambelli Millenium per il Lega Volley Summer Tour 2019. Dopo l'ottima esperienza a Scandicci, culminata con le semifinali scudetto ed i Quarti di finale di Champions League, Brescia, nuova tappa di un carriera lunga ed importante. "La Millenium - spiega - è una società che lavora bene e che è ambiziosa. Nelle ultime stagioni ha sempre lacorato in crescita e perciò ho voluto di metttermi in gioco con loro". In maglia giallobianconera ritrova Camilla Mingardi riformando la diagonale della Sab 2017-18, diagonale che ha stupito per qualità e fantasia gli addetti ai lavori. "Io e Cami - prosegue Caracuta - bbiamo già giocato a Legnano, ci troviamo bene in campo e fuori ì, e questo fattore ci permetterà di trovare un'intesa più veloce con la squadra". Nuova avventura in A1 per la giocatrice salentina. Il campionato sarà lungo ma al medesimo tempo con tempi ristretti di recupero e questo non è facile per il fisico di noi atlete. Mi auguro che un giorno il planning stagionale cambierà. Da un punto di vista della squadra servirà molto ragionare gara dopo gara senza pensare al passato".

 

Carica e desiderosa di arricchire la sua bacheca del sand volley 4x4, l'alzatrice pugliese ha accettato di sposare l'avventura della Millenium non solo nell'indoor ma anche nell'attività estiva. La prima tappa tappa di Vasto ha portato in bacheca un secondo posto in Coppa Italia. "Quando ho firmato il contratto con l'indoor - spiega l'atleta, classe 1987 - mi è sembrato giusto sposare anche il progetto estivo. Ho pensato fosse un'occasione per conoscere alcune compagne di squadre, tecnico e dirigenza per la prossima stagione". Esordio col botto culminato con la finale di Coppa Italia."La prima tappa è stata una sorpresa. Ci siamo allenate poco insieme ma il valore delle giocatrici sarà un'importante viatico per la prossima tappa che prevedo sarà molto combattuta. Vogliamo divertici - conclude -, fare qualcosa di buono e stare bene insieme". Prossima tappa a Riccione per la Supercoppa, Valeria e le leonesse della sabbia sono pronte a stupire.

 

Nata il 14 dicembre a San Pietro in Vernotico, provincia di Brindisi, ma salentina, Valeria racchiude lo spirito caratteriale e tecnico di tre sportivi, o meglio ex calciatori suoi conterranei come una pozione magica. Brevemente ha la grinta nel sangue dell'ex ct Antonio Conte, nuovo allenatore dell'Inter, grinta che trasmette alle compagne di squadra; decisa come Gianluca Petrachi, nuovo direttore sportivo della Roma, e la tecnica sopraffina e classe da vendere di Francesco Moriero (ex giocatore di Roma ed  Inter) negli anni '90. Saranno le magie di Valeria a portare la Millenium tra indoor e sand molto lontano nell'orizzonte della stagione 2019-20, oramai alle porte.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù