PRIMA DIVISIONE. Manuela Testa e i Segreti dell’(Alba) Segrate: “Successo di squadra”

SEGRATE (MI). In tempi passati a Segrate c’erano i Segreti quando un Cavaliere Mascarato stava trattando l’acquisto della casa editrice Mondadori

Di Francesco Jacini | Sabato, 20 Aprile 2019 06:23

L'Alba Segrate

 

Una delle numerose squadre della città di milanese ha conquistato la promozione dalla Prima Divisione (comitato territoriale Milano-Monza Brianza-Lecco) alla serie D. In cabina di regia c’è una vecchia ma non troppo conoscenza della pallavolo cremasca: Manuela Testa.

 

Forza di squadra

La storia dell’atleta, nativa di Opera, vale la pena di essere raccontata da Baloo Volley. O meglio è la stessa Manuela a narrarla: “A giugno sono diventata mamma di Danilo e a settembre sono ritornata a giocare. Dopo un campionato che ho visto le mie compagne giocare la voglia di rientrare era troppa con la passione di sempre”. Serie D sfuggita un anno prima, dopo i play off. “Quest’anno il girone era più competitivo: noi Carugate, Torricelli, San Giuliano avevamo le stesse intenzioni di conquistare la promozione. Le nostre avversarie erano più forti singolarmente ma la nostra forza è stata la squadra, l’amalgama ha fatto la differenza”.


Scommessa vincente

Gruppo coeso, guidato da un veterano della panchina: Raul Maffioletti, volto noto al volley di mezza Lombardia. “Una persona che sa quello che fa ed è un vincente – prosegue Manuela -. Ci ha trasmesso qualcosa di suo, la sua esperienza ed ha fatto parte integrante del gruppo. E’ stata una sfida anche per lui vincere con una piccola società di periferia”.


Serie D

Trentatre anni il prossimo 8 agosto, Manuela ha conosciuto la pallavolo cremasca, avendo giocate due stagioni alla De Poli Rivolta d’Adda con Maffioletti in panchina. “Ho un bellissimo ricordo di quegli anni – spiega -. Il presidente Bonadeo non ci faceva mancare nulla e mi resterà impressa la partita contro Ripalta vincevamo 22-12 e poi abbiamo perso 35-37”. Dopo Rivolta, il ritorno nel milanese a Cambiago (4 anni), Argentia, Melzo e Alba Segrate nei tornei provinciali. Una promozione ed un futuro da scrivere, ancora. “Mi preparerò per la serie D” conclude.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù