SERIE D-G. Italsinergie, Elena Decarli: "Stiamo tirando fuori grinta e cuore"

PIZZIGHETTONE (CR). Nonostante la giovane età, 18 anni, Elena De Carli sta dimostrando di essere uno dei riferimenti della Libertas Piceleo targata Itasinergie. Coach Vassallo sta puntando su di lei come primo attaccante ed Elena ne sta ripagando la fiducia

Di Redazione | Venerdì, 01 Marzo 2019 06:47

  Elena Decarli (foto © Moroni)


In questa intervista, Elena racconta del suo momento, di quello della squadra e non solo.


Da alcune settimane stai vivendo un ottimo momento di forma: come ti spieghi queste ultime gare da quasi 20 punti di media?

"Confermo questo ottimo momento di forma che ritrovo in me stessa, sicuramente ho acquisito alcune sicurezze che prima non avevo. La squadra e i risultati ottenuti nelle ultime partite stanno contribuendo positivamente sulle mie prestazioni in gara".


La squadra sembra abbia ritrovato coesione e voglia di non mollare mai. Quanto questo è merito del nuovo allenatore e quanto è merito della squadra?

"La coesione c’è stata fin da subito nella squadra ma all’inizio non siamo riuscite a dimostrare quello che eravamo; ora grazie anche al nuovo allenatore, stiamo tirando fuori la grinta e la voglia di non mollare mai, ottenendo degli ottimi risultati. Speriamo di continuare con questa determinazione fino alla fine della stagione".


Sei cresciuta nella Volley Codogno poi hai scelto di provare una nuova esperienza a Pizzighettone: sei soddisfatta di questa tua scelta fino ad ora?

“Sì, sono soddisfatta della scelta fatta; sono ormai due anni che gioco nella Libertas e ho incontrato persone disponibili e una squadra molto coesa. Lasciare il Volley Codogno non è stato facile: per 10 anni è stata la mia seconda famiglia dove sono cresciuta e dove ho incontrato allenatori di buon livello e compagne di squadra generose".


Quest’anno alla Libertas sono arrivate alcune tue amiche e compaesane (Francesca Raimondi e Camilla Vitali, ndr): quali sono i pro e, se ci sono, i contro di giocare con amiche coetanee?

"Ero molto contenta quando mi hanno comunicato la notizia che Camilla e Francesca sarebbero venute a giocare nella Libertas; con loro ho giocato per molti anni nel Volley Codogno ma negli ultimi quattro anni ci siamo divise. Incontrarci di nuovo in palestra dopo tanto tempo è stato emozionante, non solo perché le conosco già caratterialmente, ma anche per vedere la loro crescita a livello pallavolistico".


Quali sono i tuoi obiettivi di vita e sportivi che ti poni in questo 2019?

"I miei obiettivi di vita sono concludere al meglio il percorso scolastico per intraprendere un nuovo corso di studi. A livello sportivo, vorrei proseguire il cammino iniziato nel 2007 in ottica di un continuo miglioramento".


Un appello ai tifosi per il finale di stagione.

"Seguiteci e sosteneteci sempre nelle nostre battaglie!”.

 

 

Servizio a cura di Davide Moroni


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù