SERIE A1. Curiosità, tutti i cremonesi della Banca Valsabbina Brescia

ROMANENGO (CR). Potremmo definirlo un virus contagioso. Una malattia sportiva che coinvolge e difficilmente scappa via: un morbo chiamato Millenium

Di Redazione | Mercoledì, 20 Febbraio 2019 10:26

In copertina Marco Wizzy Zanelli

 

C'è una curiosità che ruota attorno alla prossima sfida di campionato nella quale vedrà coinvolte le Leonesse bianconere, il mondo Millenium e l'Epiù Pomì Casalmaggiore. Nel corso degli anni tra staff tecnico, atlete giovanili, collaboratori e sponsor, l'enclave cremonese la è diventata sempre più numerosa.

 

Primi ingressi

Dal 2012 al 2015 negli anni delle minors (B2 e B1), i cremonesi vicini alla Millenium sono stati due (Alessandra Feroldi da Ostiano e coach Giorgio Nibbio da Rivarolo del Re) ed un'oriunda (Chiara Dall'Acqua, la mamma è di Castelverde, paese alle porte della città del Torrazzo). Dall'estate 2015 i legami tra la società bresciana e terra dei Quattro fiumi (Adda, Serio, Oglio e Po) è diventata sempre più forte. Andiamo a conoscerli tutti i protagonisti.

 

Staff tecnico

In principio la prima ad aver sposato la causa della Millenium Brescia è stata Elena Portalupi (da Sergnano) nel giugno 2015; ad agosto lo staff tecnico si è rafforzato con l'arrivo di Wizzy, nome d'arte di Marco Zanelli (da Vailate), come allenatore in seconda di coach Mazzola, nella stagione magica della promozione in A2. Un anno dopo, circa, nell'ottobre del 2016 ha iniziato a collaborare con l'ufficio stampa il giornalista Francesco Jacini, ai più Jacio, da Romanengo.

 

Vivaio

Nel 2017 lo scout Davide Tomasini (Toma) di Crema impreziosisce lo staff tecnico e la ditta Alkim di Sergnano con Giansandro Scorsetti quella dei partner sponsor. Dopo la promozione in A1 e con la ristrutturazione del settore giovanile si sono aggiunti gli allenatori Matteo D'AuriaGabriele Montano (Monty) e Claudio Zambini (Zambo) da Cremona città. D'Auria ha assunto l'incarico di coordinatore tecnico del vivaio. Nelle varie formazioni delle Giovani leonesse stanno difendendo la maglia bianconera Mara Pizzi (Cremona), Emma Tenca (Cremona), Maria Cristina Riboli (San Giovanni in Croce) ed Amanda Onyenwku (Piadena). Ada Ramponi svolge la funzione di dirigente mentre Chiara Riboli collabora attivamente con lo staff delle gare interne del PalaGeorge.

 

Unità di intenti

Una carrellata di nomi e volti a cui si devono aggiungere Luca Piantelli (da Bagnolo Cremasco), telecronista ufficiale per Lega Volley Femminile TV, e lo stagista Tancredi Cattone (da Moscazzano). Storicamente un territorio, specialmente tra Crema e Cremona, spesso diviso (sin dai tempi del Barbarossa) ma il morbo Millenium ha saputo coagulare ed interagire persone, provenienti dalle tre macro zone (Cremasco, Cremonese e Casalasco) con passione ed unità d'intenti. Potenza della pallavolo!

 


Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù