FIPAV CRE-LO. Rappresentative, confermati coach Leo Barbieri e Massimo Piazzi

CREMONA. L’estate non è proprio dietro l’angolo ma per il comitato territoriale Fipav Cre-Lo è già tempo di pensare al fine settimana dell’8 e 9 giugno quando, in collaborazione con il comitato territoriale Pavia, il comitato regionale Lombardia organizzerà l’edizione 2019 delle Kinderiadi. Le sedi saranno Voghera e Stradella

Di Redazione | Venerdì, 15 Febbraio 2019 16:53

 

 

Il primo passo compiuto verso questo importante evento, che vede protagonista il volley giovanile, è stato quello delle nomine dei selezionatori e degli staff che guideranno le rappresentative territoriali di Cremona Lodi femminile e maschile. Nessuna novità sui nomi dei due selezionatori, ma solo conferme: se ad occuparsi della selezione femminile sarà Leonardo Barbieri, infatti, a sedere sulla panchina della rappresentativa maschile ci sarà Massimo Piazzi.

 

Progettazione

“Una gradita conferma – ha commentato Leonardo Barbieri – e qualche novità nello staff. L’idea del Comitato, che sposo in toto, è quella di mantenere parte della struttura inserendo qualche nuova presenza, per dare la possibilità di fare esperienza da una parte e per fornire un’ulteriore opportunità di crescita a chi già da anni si confronta con il mondo del volley giovanile ma abbisogna, sempre e comunque, di nuovi punti di vista con cui dialogare. Un’utilità, va sottolineato, a vantaggio di tutte le persone coinvolte nel progetto, anche delle atlete, che si trovano a lavorare con allenatori e figure professionali portatrici di esperienze differenti tra loro e che trovano un punto comune nella collaborazione.” Un lavoro che procederà a step: “Il primo passo – continua il selezionatore – sarà di progettazione: come lo scorso anno, in accordo con gli allenatori dei club e con le società, attenderemo il finale di stagione dei campionati Under 13 e Under 14. Nel mese di marzo, dunque, programmeremo dei primi incontri conoscitivi e fino ad aprile si tratterà di un lavoro di monitoraggio e di conoscenza che poi si trasformerà in selezione e convocazione di un gruppo allargato: manterremo la formula, rivelatasi felice, di iniziare con un numero di ragazze che ci permetta di affrontare, nel mese di maggio, un torneo interno a quattro squadre, da affiancare e parte integrante del lavoro di preparazione. L’obiettivo è, e rimane, sempre quello di ben figurare in sede di Torneo delle Province ma anche di contribuire nel processo di crescita delle atlete e, se possibile, anche del movimento: sappiamo quanto la stessa convocazione preliminare possa avere effetti benefici dal punto di vista della motivazione, così come su quello tecnico.”

 

Primi raduni

Pronto per iniziare i lavori in vista di giugno anche Massimo Piazzi che si dice “onorato di tornare per il terzo anno consecutivo, dopo anni nello staff, a ricoprire il ruolo di selezionatore. Il nostro lavoro, secondo una formula collaudata negli anni scorsi, muoverà dal territorio, dove visioneremo gli atleti del campionato Under 16, mentre dovremo rinunciare all’Under 14 che, per questa stagione e a causa di numeri non sufficienti tra gli atleti, non ha visto iniziare il campionato di categoria. Una prima fase di conoscenza, dunque, alla quale faremo seguire una prima scrematura e, quindi, la convocazione di un primo gruppo allargato. Da qui penseremo alla programmazione dei primi raduni che potrebbero iniziare nel mese di aprile ma, se possibile, anche anticipando. La volontà sarebbe quella di iniziare il lavoro tecnico il prima possibile, per cominciare da subito a definire un sistema di gioco, anche con un gruppo numeroso, che lavori in vista dell’evento. L’obiettivo è quello di partire approntando il lavoro di una squadra che possa affrontare il campo. Prendendosi – conclude il selezionatore del gruppo maschile - tutto il tempo, possibile a disposizione, per lavorare.”

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù