SERIE A1. Banca Valsabbina, derby lombardo amaro: la Zanetti vince 3-1

BRESCIA. Alla Millenium serviva una vittoria per blindare la salvezza aritmentica ed, invece, nella sesta giornata di ritorno è arrivata una battuta d'arresto

Di Redazione | Domenica, 10 Febbraio 2019 10:17

 La Banca Valsabbina Millenium  Brescia

 

Il primo dei quattro derby lombardi consecutivi (seguiranno quelli con Casalmaggiore, Busto Arsizio e Monza) non sorride ai colori bianconerogialli. Le leonesse si fanno raggiungere all’ottavo posto dal team orobico ma non compromettono la corsa salvezza che è solo rimandata a data da destinarsi (forse già oggi nel caso l'Imoco dovesse superare Chieri). All'ombra del Cidneo incrociano le dita.


Dentro Rivero

Nel primo set Bergamo spinge al servizio mettendo la Banca Valsabbina Brescia in difficoltà (7-2), costringendo Mazzola a chiamare time out. Un attacco vincente di Nicoletti interrompe il filotto della Zanetti (9-3). E’ stato un fuoco di paglia. Bergamo capitalizza gli errori bresciani ed allunga sino al 13-5. Mazzola esaurisce i tempi a disposizione e gioca la carta Rivero per Pietersen (16-7). Due fast di Washington riaccendono le speranze bresciane ma Bergamo chiude il parziale, grazie ad un attacco out di Rivero.


Brescia impatta

Secondo parziale più equilibrato. Brescia conferma Rivero nel sestetto di partenza, Nicoletti di potenza risponde ad una pipe di Smarzek ed un muro di capitan Veglia regala il primo vantaggio dell’incontro alla Banca Valsabbina (7-8). Bergamo impatta con un mani out di Tapp (10-10) e la stessa schiacciatrice americana blocca Rivero (12-11). Brescia reagisce e ritorna in vantaggio con Washington (13-15). Brescia tiene in pugno il set, Bertini chiama due time out nel giro di pochi scambi (16-19), la Zanetti prova rientrare ma Nicoletti sigla il 18-20 in mani out. Bergamo pareggia i conti (21-21), Brescia reagisce ed mette la freccia (21-24). Nicoletti chiude il parziale e riapre la gara.


Manovra più precisa

Scambi iniziali della terza frazione di gara a favore della Banca Valsabbina (3-4, Nicoletti). La Zanetti pareggia sul 6-6 e si porta in vantaggio con Smarzek (8-7). Brescia resta in scia: Rivero realizza il punto del 12-10, Smarzek porta a sei il margine di vantaggio di Bergamo (16-10). Nel momento di difficoltà, Brescia ferma il gioco ma la manovra della Zanetti è più precisa (20-11) e permette alla squadra di casa di chiudere 25-15.

 

Rimonta svanita

La squadra di casa innesta la quinta marcia anche nel quarto set (12-5). Mazzola ferma il tempo (12-5) ed arriva la reazione della Banca Valsabbina che accorcia sino al 13-9 con un muro out di Villani. La Zanetti allunga e la Banca Valsabbina ricuce lo strappo con Rivero (18-16) e Washington (21-19). Nel momento in cui Brescia ha avuto la possibilità di rientrare in gara e prolungarla al tiebreak, Bergamo chiude l’incontro.

 

Analisi

Top scorer della Millenium sono state Anna Nicoletti e Jessica Rivero con 15 e 13 punti mentre per Bergamo è stata decisiva la gara di Smarzek con 19. Nel prossimo turno le Leonesse osserveranno il turno di riposo e ritorneranno a ruggire al PalaGeorge di Montichiari, domenica 24 febbraio alle 17.

 

 

Zanetti Bergamo-Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-13, 21-25, 25-15, 25-21)

 

Zanetti Bergamo: Smarzek 19, Imperiali (L), Olivotto 11, Sirressi (L), Courtney 10, Tapp 9, Carraro, Mingardi, Cambi 1, Loda, Acosta 14, Strunjak. All.: Bertini. Assistente: Daniele Turino.

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Rivero 13, Norgini (L), Manig, Di Iulio, Pietersen 1, Villani 13, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi 1, Nicoletti 15, Veglia 2, Miniuk 3. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù