SERIE C MASCHILE. Caseificio Croce, Riccardo Zoadelli: "Evitiamo errori, Bco pericoloso"

CODOGNO (LO). Ritorno al passato per proseguire il sentiero luminoso del futuro di un campionato, sin qui ricco di soddisfazioni

Di Francesco Jacini | Giovedì, 06 Dicembre 2018 14:04

 In copertina Riccardo Zoadelli

 

Il Caseificio Croce, seconda forza del girone A, affronterà in trasferta la giovane e lanciata Imecon Bco, una gara che suscita emozioni nel cuore del libero biancorossoverde, Riccardo Zoadelli, cremasco, classe 1990 che ritorna al PalaBertoni di Crema, l'impianto sportivo che lo ha visto protagonista per due stagioni con la maglia della Reima in B2 e B1 (2011-2013). "Sabato - spiega - siamo riusciti a rimanere sempre in partita. Siamo rimasti concentrati dal primo all'ultimo scambio ed è stato molto positivo perché è quello dove stiamo lavorando".

 

Girone duro

Ritornato all'attività agonista, dopo due anni sabbatici e dopo aver recuperato da un fastidioso infortunio in questa stagione, è diventato un punto cardine della manovra della squadra di coach Gabriele Bruni, impegnata per la prima volta nel campionato di serie C lombardo. "Il girone è impegnativo e lo sapevamo - spiega Zoadelli -. Era da un po' che non facevo più questa categoria: il lombardo è duro ed equilibrato di quello emilia dove non bisogna sottovalutare nessuno. Abbiamo perso una gara sola e stiamo riducendo gli errori, la chiave per vincere il campionato sarà sbagliare poco e chi lo farà meglio salirà in B".

 

Stagioni importanti

Gara dai giorni di un futuro passato al PalaBertoni, lo storico impianto della città di Crema che in passato ha conosciuto stagioni mervaigliose con la Reima. Riccardo ne è stato protagonista per due campionati in B2 con una promozione sudata e voluta ed un'amara retrocessione la stagione successiva in B1 perché sfuggita per un palmo di mano, dopo un recupero straordinario. Insieme a lui era presente l'attuale compagno di squadra Giulio Marazzi. Al termine di quel campionato la dirigenza decise di proseguire solo con l'attività giovanile.

 

Ritorno a casa

"Sono contentissimo di ritornare al PalaBertoni - commenta -. Sono stati due anni che mi hanno fatto crescere ed il Bco (che idealmente ha raccolto l'eredità della Reima, ndr) so che è una squadra che sicuramente ci darà battaglia. Sono un misto di giovani ed esperti possono dare fastidio a chiunque. Sarà una gara complicata, dovremo stare concentrati e, come ho già detto, limitare gli errori. Il nostro contrattacco sarà la chiave della partita, loro sono avvantaggiati nel giocare in casa ma noi abbiamo le carte in regola per vincere".

 

Fiducia

Seconda stagione al Caseificio Croce Cappu volley e prima da titolare. "Sono arrivato a metà della scorsa stagione. Mi sono infortunato ed ho ripreso giusto il tempo per le ultime due gare. Hanno deciso di confermarmi - conclude - e questa fiducia mi ha caricato per questo campionato. Mi sto trovando bene, la società è seria ed ambiziosa sia nei nostri confronti sia con la squadra femminile. Spero di riuscire a ricambiare la fiducia".

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù