SERIE B1-A. Chromavis Abo, il sorriso contagioso di Chiara Zaniboni

OFFANENGO (CR). La giovane team manager si racconta nel suo secondo anno di esperienza nel ruolo e guarda con fiducia al match di sabato a Vigevano

Di Redazione | Giovedì, 08 Novembre 2018 07:56

 In copertina Chiara Zaniboni tra Alessandro Rigamondi ed Emanuele Verdelli (foto © Molaschi)

 

 

Giovane, gentile e sorridente, con il volto che fa traspirare tutta la sua passione unita alle competenze di un ruolo intrapreso lo scorso anno per la prima volta e subito interpretato al meglio, al punto di essere confermata – insieme all’intero staff tecnico – anche per la nuova annata pallavolistica in corso. Chiara Zaniboni è la team manager della Chromavis Abo, formazione cremasca che intende essere protagonista nel campionato di B1 femminile.

 

Ruolo divertente

“Il mio ruolo – spiega Chiara, classe 1995 ed ex pallavolista fino – non lo vedo come un compito, ma piuttosto come il massimo del divertimento, un modo per stare in mezzo alla gente e che non mi pesa affatto. Rappresento la società, devo creare un ottimo rapporto con le ragazze e lavorare nella sfera organizzativa, gestendo le trasferte, accogliendo le squadre ospiti al PalaCoim e in generale dare il mio contributo nella capillare organizzazione societaria”. “L’anno scorso – prosegue – è stata un’esperienza nuova, avendo vissuto sempre la pallavolo dall’altra parte, come giocatrice. A livello personale mi dà tanto, anche a livello caratteriale aiuta, perché ti fa ragionare e cercare una soluzione ai molteplici piccoli problemi o intoppi che quotidianamente si possono presentare sulla propria strada. Inoltre, è un ruolo che trovo proprio divertente”.

 

Come ti trovi quest’anno con la squadra?
“Con questo gruppo mi trovo veramente bene, ancor meglio della scorsa stagione, in quanto composto da ragazze umili, simpatiche, comprensive e non pretenziose al di fuori delle normali esigenze di una giocatrice. Forse nel rapporto aiuta anche il fatto di essere una donna e anche giovane”.

 

Come vivi invece i match in panchina?
“L’adrenalina va a mille come quando giocavo, sento molto la partita e sono un po’ agitata” – sorride.

 

Dopo due sconfitte consecutive, sabato la Chromavis Abo cercherà il riscatto a Vigevano.
“Ho molta fiducia nelle ragazze, nello staff e in particolare in coach Giorgio Nibbio, un ottimo allenatore anche molto bravo nel gestire le situazioni. Sono sicura che sabato affronteremo la gara con una maggiore aggressività in campo”.

 

 


Servizio a cura di Romano Lombardi

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù