SERIE A1. Verso Filottrano-Brescia, Isabella Di Iulio: "Vincere ci fa lavorare meglio"

MONTICHIARI (BS). Cresce l'attesa per Filottrano-Brescia, sfida di campionato e derby di casa D Iulio tra Chiara ed Isabella

Di Francesco Jacini | Giovedì, 08 Novembre 2018 13:18

In copertina Isabella Di Iulio

 

 

Due vittorie convincenti nelle prime di tre gare.Tra buone percentuali d'attacco e difesa e numeri importanti a muro e al servizio, a dirigere l'orchestra bresciana c'è Isabella Di Iulio le cui alzate sono semplici ma efficaci come la musica di uno Stradivari che permettono di innescare i bombardieri bianconeri. Per la giocatrice abruzzese, classe 1991, sarà una gara particolare dove troverà al di là delle rete, Chiara, sua sorella maggiore.

 

Fiducia e lavoro

Al di là dei sentimentalismi Isabella analizza il momento in campionato della Banca Valsabbina. "Avendo vinto le ultime due partite - spiega - ottenute con un buon livello di gioco. E' normale che abbiamo l'idea di portare a casa i tre punti; di fronte abbiamo una squadra diversa da noi, molto più esperta ma siamo fiduciose. Lavoriamo, ci sono armonia e serenità e queste sono le basi per poter fare bene".

 

Leader nata

Convergenze parallele le carriere di Isabella e Chiara. Prima volta avversarie nella scorsa stagione in A1, una a Firenze e l'altra Scandicci, prima dell'arrivo a Filottrano e Brescia ma compagne di squadra tanto tempo fa alla Brunelli Nocera Umbra (2008-09 in A2). "Allora ero attaccante - ricorda Isabella - ci furono alcuni infortuni di troppo e così si pescava qualcuno della D. In realtà mi è capitato di giocare cinque minuti con Chiara. Adesso se ci penso mi sembra strano e quel frangente l'ho porto dentro nel cuore". Caratteri diversi ma divisi sono persi. "Lei è una leader nata ed una cosa ci accomuna: le nostre vittorie sono state meritate".

 

Determinazione

Prima in A1 da titolare per portare Brescia alla salvezza. "Sto vivendo bene il mio ruolo e mi trovo bene ciò aiuta e stimola per dare il massimo. Tralasciamo l'esordio ma viviamo al meglio la settimana ed il lavoro in palestra - conclude Isabella - questa esperienza la vivo con entusiasmo. E' il primo anno da titolare e mi fa essere molto determinata".

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù