SERIE A1. Banca Valsabbina, il PalaGeorge sarà ancora la tana delle Leonesse

BRESCIA. Sarà ancora il PalaGeorge di Montichiari, uno dei templi del volley italiano, la sede di gioco della Banca Valsabbina Millenium Brescia per la stagione 2018-19, la prima in serie A1 della storia della società bianconera

Di Redazione | Mercoledì, 18 Luglio 2018 14:38

In copertina il PalaGeorge

 


Nei giorni scorsi è stato certificato l’accordo tra la Millenium, rappresentata dal presidente Roberto Catania, e la Time In, nella persona di Samuele Zambon, la società che gestisce l’impianto monteclarense, con la benedizione dell’amministrazione comunale di Montichiari. "E’ un onore essere stati scelti dalla società anche per il campionato di A1 ed è un piacere ospitare ancora dopo soli due anni il massimo campionato di volley femminile a Montichiari – commenta Zambon – . Faccio un sincero in bocca al lupo alla società e alla squadra per la prima stagione in A1".

 

Il PalaGeorge

Costruito nel 1993, prese il posto del PalaFiera, struttura sportiva preesistente divenuta insufficiente per capienza di spettatori. L’attuale capienza è di 4.000 spettatori ma può arrivare a 4.500. Intitolata al pallavolista indiano Jimmy George, morto in un incidente stradale il 30 novembre 1987, la struttura sportiva di Via Falcone, in passato ha ospitato le partite interne di campionato della Gabeca Pallavolo e Promoball.

 

Numeri

Dalla stagione 2017-18 è divenuta la sede di gioco della Savallese Millenium Brescia, ed è proprio tra le mura amiche del PalaGeorge che le Leonesse di coach Enrico Mazzola hanno costruito la storica cavalcata dalla zona retrocessione (quinta giornata) sino alla promozione nella massima serie, conquistando 14 vittorie in 16 gare. Ovviamente il PalaGeorge è stato il teatro del successo su Ravenna che ha valso la promozione in A1 lo scorso 9 aprile. Oltre ad attività sportiva, la struttura ospita anche eventi musicali.

 

Stagione delicatissima

"Ringraziamo innanzitutto Zambon e la Time In per l’accordo raggiunto – asserisce il presidente Roberto Catania – giocare nel palazzetto che ci ha visto fare la promozione sarà un’emozione che continua. Abbiamo lavorato egregiamente in questa struttura e ha tutto per consentirci di fare bene nella prossima delicatissima stagione. Un ringraziamento va al comune di  Brescia, in particolare al sindaco Del Bono, al delegato Benzoni e alla San Filippo per averci proposto alcune soluzioni per rientrare in città che però si sono rivelate non adatte alle nostre esigenze. Ci auguriamo di trovare un buon dialogo anche con il comune di Montichiari".


 

Servizio a cura di Romano Lombardi


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù