SAND VOLLEY. Il ritorno sul rettangolo di gioco di Sara Angelini

VILLAFRANCA DI VERONA  (VR). Il grande pubblico del volley l'ha vista in campo per l'ultima volta lo scorso novembre, precisamente il 5 novembre 2017, in Chieri-Brescia, 2-3

Di Francesco Jacini | Martedì, 17 Luglio 2018 08:05

In copertina Sara Angelini


 

Un sorriso agrodolce per la centrale Sara Angelini, protagonista di un successo insperato, perchè da quel momento in avanti, causa una lesione al tendine rotuleo del ginocchio sinistro, ha dovuto guardare le gare ed incitare le compagne di squadra dalla panchina per tutta la stagione. Concluso il campionato (culminato con la promozione in A1 della Millenium), si è data da fare per guarire celermente e scendere in campo il prima possibile. Come Luke Skywalker, il ritorno del Jedi Sara, è avvenuto sabato 14 luglio, da qualche parte nel cesenate, Cesenatico, nel contesto della quattordicesima edizione della Supercoppa italiana. Non è taraflex ma sabbia, al netto di ciò che conta è Sara è tornata a fare ciò che gli piace fare per passione.

 

Rientro

251 giorni dopo, Sara è scesa in campo della gara del Lega Volley Summer Tour 2018 nella sfida tra Brescia e Casalmaggiore. "Ero felicissima - spiega . Sono stati poremiati i sacrifici che ho dovuto fare negli ultimi mesi. Inoltre adoro giocare sulla sabbia, mi muovo bene e poi giocare in un contesto come la supercoppa italiana e da esordiente delle manifestazione mi ha permesso di confrontarmi con atlete molto esperte".  Un debutto rimandato di una settimana. "Sono stata inserita nel roster di Brescia - prosegue -. Dopo l'operazione a giugno, eseguita dal professor Bettinzoli, volevo essere pronta: mi sono allenata ma volevo essere al 100% per cui ho preferito fare un test per verificare le condizioni del ginocchio, specie nel salto. Il debutto mi ha ripagato dell'attesa prima e post operazione".

 

Debutto al Lega Volley Summer Tour

Esperienza interessante ed intrigante il Lvst 2018. "Il contesto è bellissimo - conclude - e sono riuscita a giocare. Il quinto posto finale è stato importante per il gruppo, speriamo di miglioraare ancora". Sesto posto a Camaiore, quinto a Cesenatico, per l'appuntamento di Riccione nel prossimo fine settimana (21-22 luglio), Brescia punterà al podio con in più una rigenerata Sara Angelini, l'araba fenice risorta dopo un periodo non facile ed in attesa di tornare a volare con le sue ali di fuoco nei cieli del campionato italiano.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù