COLLABORAZIONI. CavaSesto e Ostiano, l'unione per un orizzonte ambizioso

CREMONA. Un'amicizia sportiva che si trasforma in sinergia e programmazione. Questo il patto stretto tra l'Ostiano Volley e la CavaSesto, società cremonese nata dall'unione tra la Polisportiva Sestese e l'Oratorio Cavatigozzi Digidue

Di Redazione | Mercoledì, 27 Giugno 2018 10:40

 In copertina il pubblico della conferenza stampa

 

Una nuova collaborazone tecnica del territorio crmeonese, dopo quello tra Dinamo Zaist e Corona Volley, che si prefigge l'obiettivo di accrescere il patrimonio tecnico locale permettendo da un lato ad Ostiano, neopromossa in B1, di avere un punto di riferimento a Cremona e dall'altro alla Cavasesto di dare un orizzonte ambizioso alle proprie atlete oltre a poter fruire del coordinamento e degli insegnamenti di Giorgio Bolzoni e del proprio staff.

 

La bontà del progetto

In una palestra di Cavatigozzi gremita di genitori e giovanissime atlete il presidente della Cavasesto Giovanni Moschetti ha fatto gli onori di casa. "Ho avuto la fortuna di incontrare delle persone che intendono la pallavolo come la intendo io e con le quali ho stretto un rapporto di amicizia sportiva in questi anni. Abbiamo parlato spesso delle necessità delle giovani ragazze del nostro territorio, di quello che si può fare per permettere a loro di crescere tecnicamente ed umanamente in maniera adeguata grazie alla pallavolo  e abbiamo pensato a questa sinergia. Personalmente è quasi un sogno che si realizza, spero che le ragazze ed i genitori comprendano la bontà e la serietà del progetto".

 

Crescita pallavolistica

La chiusura è stata riservata a Giorgio Bolzoni,  coach della B1. "Conosco la realtà di Cavatigozzi  - spiega - perchè vi ho seguito sui social ed ho potuto constatare, almeno parzialmente, la qualità del vostro lavoro. Cercherò di essere un punto di riferimento e di poter dare il mio apporto per rendere questa sinergia proficua. Alle ragazze mi sento di dire di non pensare che i sogni siano irrealizzabili.  Basta poco per suscitare un'impressione positiva e per iniziare un percorso di crescita pallavolistica. Credete sempre in quello che fate e fatelo sempre con serietà".



 

Servizio a cura di Romano Lombardi


 

RIPRODUZIONE RISERVATA di tetsi e foto

Tiramisù