SUPERLEGA. Gi Group fermata da una tenace Calzedonia Verona

MONZA. Ancora una volta, l’ottava per la precisione, la Calzedonia Verona sorride al cospetto della Gi Group, dimostrandosi bestia nera della prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley

Di Redazione | Lunedì, 12 Febbraio 2018 07:26

In copertina un attacco della Calzedonia Verona a Monza

 

Nella nona giornata di ritorno della Superlega sono gli scaligeri a fare festa alla Candy Arena di Monza 3-1, grazie ad un terzo set solido ed un quarto risolto nelle battute finali da un muro di Pajenk (protagonista nei momenti clou sia al servizio che in attacco con 8 punti, 1 ace). Monza parte sottotono nel primo set, con la diagonale Walsh-Hirsch meno brillante del solito. Verona schiaccia bene sull’acceleratore con i turni in battuta di Jaeschke e Manavi e si aggiudica il parziale, nonostante la reazione lombarda a metà guidata da Plotnytskyi e Dzavoronok (19 punti, di cui 2 ace il primo, 12 il secondo).

 

Sorridono gli ospiti

Poi i monzesi si rialzano: Falasca inserisce Shoji ed Hirsch inizia a scatenare la sua forza su ogni pallone. Il tedesco spinge in battuta (1 ace), in attacco (14 punti finali) e a muro (3 finali), trainando i suoi, anche grazie al servizio dello stesso Shoji, alla conquista del secondo set. Sembra che i monzesi siano in palla, ed invece esce fuori tutta la solidità dei veneti: Spirito imbecca con precisione sia Jaeschke (MVP della gara con 14 punti, 2 muri) che Stern (21 punti, 1 ace, 1 muro). Verona chiude il terzo set grazie ad un allungo nella metà (17-8) e poi parte decisa nel quarto sempre con le sue bocche da fuoco. La Gi Group mette in campo il cuore con Beretta (11 punti, 3 muri), Barone e le difese di Rizzo, ma la generosità non basta. Dopo il punto a punto fino alla fine (23-23) sono gli ospiti a sorridere strappando i tre punti e la vittoria numero quindici della stagione.

 

Post partita
Simon Hirsch (schiacciatore Gi Group Monza): “Dispiace non essere riusciti a spezzare questo trend negativo contro Verona, ma loro sono una squadra davvero ostica. Difendono su ogni palla e stasera non siamo riusciti ad esprimerci al meglio in alcuni frangenti di gioco. Nel terzo set non abbiamo replicato il buon servizio del secondo e loro, aggiudicandoselo, hanno messo una ipoteca importante poi sulla gara. Sono stati più solidi di noi nei momenti chiave. Dobbiamo però continuare ad impegnarci perché mancano ancora quattro partite e vogliamo strappare più punti possibili”.

 

 

Gi Group Monza – Calzedonia Verona 1-3 (21-25, 25-16, 20-25, 23-25)

 

Gi Group Monza: Dzavoronok 12, Barone 7, Walsh, Plotnytskyi 19, Beretta 11, Hirsch 14; Rizzo (L). Shoji 2, Brunetti, Finger 5, Terpin. N.E. Buti, Langlois. All. Falasca

Calzedonia Verona: Manavi 11, Birarelli 12, Spirito 4, Jaeschke 14, Pajenk 8, Stern 21; Pesaresi (L). Grozdanov, Marretta. N.E. Paolucci, Maar. All. Grbic

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù