RICORRENZE. Tanti auguri pallavolo, sono 123 e non sentirli!!

Siamo nel 1895. Esistevano gli Imperi coloniali, l’Inghilterra era sul finire dell’era vittoriana mentre in Francia i fratelli Auguste e Louis Lumiére hanno inventano un apparecchio chiamato proiettore cinematografo ma l’uomo non sapeva ancora volare

Di Redazione | Venerdì, 09 Febbraio 2018 13:10

Immagine d'epoca della pallavolo

 

 

Epoca di scoperte scientifiche. Nel Regno d’Italia in lite con lo Stato Pontificio Guglielmo Marconi a Bologna ha effettuato la prima trasmissione radio mentre il democratico Grover Cleveland, ventiquattresimo presidente degli Stati Uniti d’America, era l’inquilino della stanza ovale. Il 9 febbraio di quell’anno il maestro William Morgan radunò alcuni insegnanti nel college di Springfield per la dimostrazione di un nuovo sport chiamato minto nette poi diventata pallavolo.

 

Auguri

Sono passati ben 123 anni dalla prima partita di pallavolo della storia. Uno sport che si è sempre evoluto, lasciando immutata la passione di chi lo pratica. Cosa penserebbe Morgan ora di questo gioco che viene praticato in tutto il mondo e parla svariate lingue? Non è dato saperlo ma è sicuro che dalle panchine della Terza Divisione fino a quelle più comode e pulite della serie A si alza un ringraziamento per questo sport che è diventato una parte fissa e fondamentale della vita di milioni di persone.

 

 

Cosa dire? Se non buon compleanno pallavolo!

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù