SERIE D EMILIA. Cappu Volley, Giorgia Cipeletti: “Dopo il Taverna c’è stata la reazione della squadra”

CASALPUSTERLENGO (LO). I numeri dicono e non dicono. Non sono sempre il metro di misura per dare un valore ad una squadra ma nel caso della Emar Plast Cappu Volley caso sono veritieri attraverso lo specchio di quanto si è visto in campo

Di Francesco Jacini | Sabato, 30 Dicembre 2017 07:31

In copertina Giorgia Cipeletti (Emar Plast Cappu Volley)

 

 

9 partite ed altrettante vittorie, 27 punti e 27 set vinti e, soprattutto, unica squadra dei campionati regionali femminili e maschili dell’Emilia Romagna con 0 persi. Un piccolo record da incorniciare a chiusura del 2017. Tra le protagoniste di questa cavalcata c’è sicuramente la griffe della centrale Giorgia Cipeletti. “Sta andando bene - spiega, in esclusiva per Baloo Volley, la giocatrice di Pizzighettone - sicuramente oltre le aspettative più rosee e questo è il risultato del lavoro in palestra. Ci impegnano molto e gara dopo gara siamo in crescita. La competenza dello staff tecnico e dell’aiuto della squadra maschile permette di tenere il ritmo molto alto. A questo va aggiunto l’importante valore di Elena”.

 

Valore aggiunto

La Cappu Volley può contare sull’esperienza di Elena Nenkovska, quarant’anni compiuti lo scorso 1 dicembre, per anni protagonista nella serie A italiana ed ex capitano della Bulgaria. “All’inizio - prosegue - c’è stata un po’ di soggezione ma alla lunga si adattata al gruppo e al livello del gioco di un serie D. Quando viene in palestra traspare il suo professionismo: in campo ti aiuta, è molto diretta e consiglia e prevede quello che può succedere nel gioco è una sicurezza per tutte noi”.

 

La svolta

L’inizio della stagione non è stata tutta rosa e fiori per Giorgia e compagne. Il precampionato è stato caratterizzato dalla sconfitta nella finale del Taverna a Crema contro il Cr Transport Ripalta (attuale capolista del girone G della D lombarda, ndr) per 3-2. “ Rispetto a quella gara - spiega l’ex giocatrice di San Luigi ed Esperia - giochiamo più da squadra e i risultati ci stanno premiando. Dopo quella sconfitta c’è stato un confronto tra di noi e c’è stato il cambio di rotta”. Cambio di rotta con il vento a forza 9. “Il gioco di squadra ed il duro lavoro - evidenzia - sono la matrice di questi risultati che alla lunga non stanno arrivando a caso”.

 

Sogno serie C

Centrale, classe 1990, del segno del Sagittario (6 dicembre), Giorgia Cipeletti è alla prima stagione alla Cappu Volley. Reduce dalla controversa promozione con il Codogno, insieme alle attuali compagne e amiche Irene Marazzi ed Anna Ghisetti, ha vestito in passato le maglie dell’Esperia Cremona (serie D), San Luigi Pizzighettone dove ha un ruolo importante nella storica cavalcata della formazione rivierasca dalla Terza alla Prima Divisione. Giorgia in cuor suo ha un grande sogno ma è concreta nell’atteggiamento. “Vorrei conquistare la serie C, categoria che non ho giocato. Stiamo andando bene - conclude - ”ma non dormiamo sugli allori. Non abbiamo vinto ancora nulla c’è il rischio di inciampare ma coach Papotti ci tiene costantemente sul pezzo”.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù