MONDIALE PER CLUB. Onore a te Lube vice campione del Mondo

CRACOVIA. Sfuma sull’ultimo gradino il sogno iridato della Cucine Lube Civitanova, battuta in tre set equilibratissimi nella finalissima della competizione dai “marziani” dello Zenit Kazan

Di Redazione | Lunedì, 18 Dicembre 2017 10:26

La Lube Civitanova Marche

 

 

I campioni d’Europa in carica conquistano dunque il più importante titolo per club per la prima volta dopo ben tre finali disputate consecutivamente. La sconfitta non scalfisce però affatto la straordinaria impresa di cui si è resa protagonista la formazione cuciniera nel torneo, che al cospetto delle più forti con quattro vittorie consecutive conquistate tutte in settimana rispettivamente nella fase eliminatoria contro i campioni iridati uscenti del Sada Cruzeiro di Belo Horizonte (3-0), lo Zaksa campione di Polonia (3-2) e gli iraniani campioni d’Asia del Sarmayeh Bank Teheran (3-0), quindi con gli altri polacchi dello Skra Belchatow nella semifinale giocata ieri (3-0). Solo applausi insomma per Cucine Lube Civitanova del cremasco Marco Camperi, vice campione del mondo.

 

 

Cucine Lube Civitanova-Zenit Kazan 0-3 (25-27, 22-25, 22-25)

 

Cucine Lube Civitanova: Sokolov 14, Candellaro 1, Sander, Marchisio n.e., Juantorena 22, Casadei n.e., Stankovic 1, Kovar 7, Grebennikov (L), Christenson 3, Cester 4, Milan n.e., Zhukouski. All. Medei.

 

Zenit Kazan: Anderson 6, Volvich 6, Alekno L. n.e., Yudin n.e., Panteleymonenko n.e., Alekseev, Leon 19, Kononov n.e., Krotkov (L2), Butko 3, Samoylenko 3, Gutsalyuk 1, Verbov (L1), Mikhailov 12. All. Alekno V.

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù