SERIE A2-B. Sorelle Ramonda Ipag, Marianna artiglio reale Fiocco chiude il roster

MONTECCHIO MAGGIORE (VI). Se un ragazzo venuto da lontano giocando per lo United (Manchester) e il Real (Madrid) ha conquistato tutto quello che c'era da vincere ha sposato la Vecchia Signora, una ragazza che viene da lontano (più o meno) è pronta per una stagione in A2: Marianna Fiocco

Di Redazione | Mercoledì, 08 Agosto 2018 12:18

In copertina Marianna Fiocco

 

Cosa potrebbero avere in comune Cristiano Ronaldo e Marianna Fiocco, centrale delle Sorelle Ramonda? Le analogie sono la lettera M, Marianna e Montecchio Maggiore, ed il numero di maglia, 7, numero che alimenta sogni di estro e classe sia un taraflex sia su un campo in erba. Poii se fondiamo i colori delle più vincenti soietà dei regni di Inghilterra e Spagna, otteniamo un biancorosso, colori sociali dell'Unione Monteccio Maggiore. La notizia era nell'aria da giorni ma l'annuncio è stato dato oggi (8 agosto) dall'ufficio stampa. CR7 come MF7.

Ripresa

Classe 1994, ventiquattro anni da compiere il prossimo 1 settembre, insieme a Ylenia Pericati sarà la giocatrice più anziana in squadra ed una delle poche superstiti rimaste dalla storica promozione in A2 di due stagioni fa, infatti salgono a tre le stagioni consecutive per il centro veronese. 2017-18 stagione dai due volti che parla di 107 punti realizzati ed unan nuova tutta da scrivere. "Sì, all’inizio ero partita titolare ma purtroppo ho sentito un po’ troppo la pressione e mi sentivo inferiore rispetto alla categoria dove stavo giocando per la prima volta in vita mia. Poi fortunatamente con il lavoro giornaliero e soprattutto con un certo lavoro mentale ho saputo riprendermi e dare il mio contributo nel girone di ritorno".

Quest’anno quindi come pensi di affrontare la seconda stagione di serie A2?

"Sicuramente con meno ansie, anche perché non si tratta di una nuova esperienza. Lo scorso anno in poche occasioni siamo riuscite a giocare “leggere”, come invece dovrebbe sempre essere, e lo si è visto soprattutto nel girone di ritorno. A livello tecnico la mia missione, spero anche con l’aiuto del nuovo staff di coach Beltrami, sarà ancora quello di migliore il servizio".

Alla luce dei buoni propositi, cosa ti aspetti dalla prossima stagione?

"Appoggio quello che ha detto la Bea (Giroli ndr), arrivare a fare la Coppa Italia credo possa essere un nostro obiettivo. Lo scorso anno quando guardammo la Final Four rimanemmo stregate e ce lo siamo poste come obiettivo. Inoltre per noi sarebbe un ritorno visto che due anni fa giocammo quella di B1 proprio qui a Montecchio".

Nel ruolo di centro quest’anno ci sarà grande varietà con te, Bovo e Bartolini.

Sarà importante trovarsi pronte viste le diverse caratteristiche, i come sempre darò del mio meglio aiutando soprattutto in difesa dove riesco a dare il meglio di me. Inoltre mi fa un po’ uno strano effetto essere una delle più grandi del gruppo, anche in questo ruolo cercherò di aiutare le compagne soprattutto a livello mentale anche se chiaramente i nuovi arrivi hanno già esperienza in categoria".


 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani



RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù